McKennie ora è sacrificabile: dal Dortmund alla Premier, gli scenari. Ma senza svenderlo

La crescita dei giovani ha messo l’americano sul mercato. Alcuni sondaggi dall’Inghilterra per ora non convincono. Ma le sue doti di jolly potrebbero ancora renderlo utile ad Allegri in altri ruoli

La Juve e l’entourage di McKennie sono al lavoro per trovare l’incastro migliore in questa finestra di gennaio. Il centrocampista statunitense, già l’estate scorsa vicino alla cessione, sembra essere il pezzo sacrificabile della rosa di Allegri. Il tecnico sarebbe intenzionato a dare più spazio ai giovani che sono venuti fuori negli ultimi mesi: da Fagioli a Miretti, a Barrenechea (che potrebbe ritrovarsi con più frequenza in prima squadra da qui in avanti) di alternative in mezzo ce ne sono abbastanza. Per questo l’ipotesi della cessione è la più accreditata.

Precedente Ecobonus auto e moto 2023/ Come inviare la domanda prima che i fondi si esauriscano Successivo Bellingham conteso, due club sono in vantaggio. Il prezzo? Oltre 100 milioni

Lascia un commento