JuveU23 e Palermo partono forte, subito stop per il Piacenza

I bianconeri vincono in casa della Pergolettese, i siciliani battono il Latina. Solo 0-0 per gli emiliani contro il Trento

Dopo l’aperitivo della Coppa Italia, la Serie C torna con la prima giornata di campionato spalmata dal venerdì al lunedì. Due i monday night: alle 20 Reggiana-Montevarchi chiuderà il programma del girone B, alle 21 (diretta anche su Rai Sport) il posticipo del girone C con l’atteso debutto del Bari sul campo del Potenza. Riepiloghiamo quanto accaduto nei tre gironi.

Girone A

—  

Parte col piede giusto la Juventus U23, per il quarto anno unica seconda squadra del panorama professionistico. Bottino pieno per Zauli sul campo della Pergolettese (1-2): splendido tiro a giro di Miretti (talento del 2003) per mettere il muso avanti, poi il pari di Zennaro prima del gol decisivo di Brighenti su assist dell’ex Chievo Zuelli (entrambi dalla panchina). Non passa il Piacenza sul neopromosso Trento (0-0), con gli emiliani più volte vicini al gol nel giorno della duecentesima panchina tra i professionisti per Cristiano Scazzola. Pro Sesto battuta dalla Giana a Gorgonzola (1-0): fallo da rigore commesso da Christian Maldini su Pinto, Corti all’85 non ha sbagliato dal dischetto. Un altro rigore nel finale ha deciso Pro Vercelli-Lecco (1-0): la firma è di Bunino, che aveva subito lui stesso il contatto di Merli Sala ritenuto falloso. Rimonta vincente dell’AlbinoLeffe in casa della Pro Patria: al vantaggio di Castelli nel primo tempo, hanno risposto nell’ultimo quarto d’ora Galeandro e il solito Manconi. Gli anticipi del sabato: Renate-Padova 0-3, Sudtirol-Virtus Verona 1-0, Feralpisalò-Fiorenzuola 1-2, Legnago-Mantova 1-1, Triestina-Seregno 0-0.

Girone B

—  

Spettacolare il successo dell’Olbia sulla Pistoiese (3-2): sardi avanti per due volte con l’eterno Emerson, 41 anni, che ha festeggiato con la doppietta la partita numero 500 in Italia in tutte le categorie (dall’Eccellenza alla Serie A). Il brasiliano ha trovato la porta prima da calcio d’angolo – complice una deviazione – poi su calcio di punizione, la sua specialità. La Pistoiese aveva raggiunto due volte il pari con i suoi attaccanti Vano (su rigore) e Pinzauti, ma è stata punita da Ragatzu, ancora dagli undici metri, a venti dalla fine. Gli anticipi di venerdì e sabato: Pescara-Ancona Matelica 2-1, Fermana-Viterbese 3-3, Entella-Teramo 2-0.

Girone C

—  

Parte subito forte il Catanzaro, una delle principali favorite al salto in B: 3-1 al Francavilla, con gli applausi del Ceravolo per la doppietta dell’argentino Federico Vazquez, ex della sfida insieme al tecnico giallorosso Antonio Calabro (che sulla panchina avversaria ha incrociato Roberto Taurino, già suo vice). Rispetta il pronostico anche il Palermo, 2-0 al ripescato Latina guidato in panchina dal grande ex Daniele Di Donato (da giocatore, quattro stagioni in rosanero). Nessun gol tra Vibonese e Picerno, con i padroni di casa incapaci di sfruttare più di mezz’ora con l’uomo in più per l’espulsione di Dettori.

Precedente Milan-Cagliari, le pagelle: Diaz a livello di Giroud, 7,5. Male Strootman: 5 Successivo Moglie Fabrizio Castori ha malore allo stadio/ Sviene in Salernitana Roma: TAC e...

Lascia un commento