Juventus, prova di forza: vittoria in rimonta a Roma. Poker della Fiorentina

Le bianconere a punteggio pieno grazie alla rete di Staskova. A Empoli una doppietta dell’ex Bragonzi piega il Verona

C’è stato il serio rischio che la serie di vittorie delle Juventus Women si fermasse a 28. Le bianconere, però, con qualità, cuore e carattere, hanno rimontato la Roma al Tre Fontane nel match trasmesso su La7 e sono rimaste a punteggio pieno. Ora sì che la squadra di Joe Montemurro può pensare alla Champions: mercoledì alle 18.45 l’esordio in Svizzera contro il Servette. Nelle altre partite del pomeriggio, vittorie per Fiorentina ed Empoli su Sampdoria e Verona. Domani Napoli-Milan, Pomigliano-Inter e Sassuolo-Lazio.

ROMA-JUVENTUS 1-2 MARCATRICI 28′ Di Guglielmo (R), 64′ Rosucci (J), 87′ Staskova (J)

—  

Con un secondo tempo da grandissima squadra, la Juventus si è portata via i tre punti dal Tre Fontane, che oggi tornava a ospitare il pubblico dopo un anno e mezzo. La Roma, guidata dal torinese ed Juve Primavera Alessandro Spugna, era però partita meglio, trovando il gol del vantaggio al 28′: male Peyraud-Magnin sul destro di Greggi, tap-in di Di Guglielmo e primo gol con la maglia giallorossa per l’ex Empoli. Nella ripresa, però, è cambiato tutto: la Juve ha trovato il pareggio con uno splendido destro di Rosucci al 64′ (palla sul palo e poi nella porta di Ceasar), poi Montemurro ha provato a vincerla inserendo i centimetri di Staskova ed è stato premiato. Proprio la ceca, all’87’, ha girato in rete di testa un angolo di Boattin e ha regalato alla Juve la quinta vittoria consecutiva, anche se dopo 700′ si è interrotta l’imbattibilità della porta bianconera.

FIORENTINA-SAMPDORIA 4-2 MARCATRICI 14′ rig. Sabatino (F), 18′ Fallico (S), 37′ Pisani (S), 43′ aut. Spinelli (S), 70′ Huchet (F), 93′ Catena (F)

—  

Seconda vittoria di fila per la Fiorentina, che al Bozzi ha battuto la Sampdoria dell’ex Cincotta. Vantaggio di Sabatino, terzo gol in due partite, su calcio di rigore concesso per fallo di Tampieri, e dedica con maglia a Zanoli, che ha subito domenica scorsa la rottura del legamento crociato del ginocchio. Poi è uscita la Samp, che ha rimontato grazie a Fallico e Pisani prima di subire prima dell’intervallo il 2-2 con una sfortunata autorete dell’ex Milan Spinelli su cross di Cafferata. Nella ripresa, le reti della francese Huchet e il poker di Catena a regalare tre punti a Patrizia Panico.

EMPOLI-VERONA 3-1 MARCATRICI 2′ Cedeno (V), 50′ Dompig (E), 58′, 85′ Bragonzi (E)

—  

Con due gol dell’ex Asia Bragonzi, l’Empoli ha ottenuto il primo successo del campionato. La squadra di Ulderici, però, era andata sotto per il gol dopo neanche due minuti della panamense Cedeno; nella ripresa la rimonta, con una gran botta dell’olandese Dompig e poi con lo show l’attaccante in prestito dalla Juventus e che nella scorsa stagione vestiva proprio la maglia dell’Hellas.

Precedente Italiano: "La Fiorentina ha infastidito le big, proviamoci anche col Napoli" Successivo Nedved: "Crediamo tanto in Kean, da quando è tornato è cresciuto molto"

Lascia un commento