Juve-Napoli e lo spettro di Sarri: i confronti col passato, le suggestioni sul futuro

Il doppio ex convitato di pietra dello “spareggio Champions” di mercoledì, rivalutato dal rendimento della Signora dopo di lui e dal sogno di De Laurentiis che considera un ritorno

Da sempre una grande storia, Juventus-Napoli quest’anno è diventata una telenovela, lanciata dalla mancata disputa della partita di andata e che non è detto si esaurisca col recupero di mercoledì, con le due squadre rivali (forse anche una a spese dell’altra) in questa corsa Champions lunga dieci partite. Una telenovela che ha il suo convitato di pietra, davanti alla tv da 450 km di distanza per godersi la “sua” partita, dal suo buen retiro nel Valdarno: Maurizio Sarri.

Precedente Conte, fame di vittorie e futuro (con rinnovo): ora scudetto, poi obiettivo Europa Successivo Domizzi, che debutto: il Pordenone si rilancia. Entella sempre più giù

Lascia un commento