Italia, Locatelli: "Si parla di razzismo, ma non si è fatto nulla"

FIRENZE – A due giorni dalla finale per il terzo posto della Nations League contro il Belgio, Manuel Locatelli torna a parlare di razzismo, dopo il deflagrante caso che ha visto vittima Koulibaly del Napoli domenica scorsa: “Penso che quello del razzismo nel calcio sia un tema talmente delicato che va affrontato subito, bisogna fare qualcosa subito – le parole del centrocampista della nazionale italiana, in conferenza stampa nel ritiro di Coverciano – si parla di razzismo da troppo tempo e non è mai stato fatto niente. Come giocatori noi dobbiamo esporci, si devono esporre tutte le istituzioni, bisogna condannare i gesti razzisti perché è una follia che ci siano ancora persone portino il razzismo nel calcio. Non dovrebbero più entrare negli stadi. Bisognerebbe prendere delle decisioni importanti e anche drastiche. Ci siamo stufati tutti di questo razzismo che è follia“.

Locatelli: "Partita decisa dagli episodi ma nel 2° tempo non abbiamo mollato"

Guarda il video

Locatelli: “Partita decisa dagli episodi ma nel 2° tempo non abbiamo mollato”

Locatelli: “L’Italia è forte”

Locatelli ha spiegato che i calciatori della nazionale azzurra sono pronti a inginocchiarsi prima della gara con il Belgio, secondo i canoni della protesta Black lives matter: “Seguiremo la stessa linea dell’Europeo, se loro si inginocchieranno, lo faremo anche noi“. L’Italia non vuole snobbare la finale per il tezo posto: “Sappiamo che giocatori ha il Belgio; De Bruyne e Lukaku fanno la differenza e sappiamo cosa dobbiamo temere per domenica. Giochiamo in casa e vogliamo vincere, anche per il ranking“. Poi torna con la mente alla semifinale persa con la Spagna: “Sono forti, hanno questa linea di gioco fin dal settore giovanile. Se la gara si fosse messa diversamente, però, avremmo potuto dire la nostra perché siamo forti anche noi. Sono stati determinanti gli episodi, siamo stati bravi nel secondo tempo anche a far gol. Abbiamo dato una prova di cuore e carattere importante. Una gara persa non deve farci perdere le certezze: siamo forti in ogni reparto, il gruppo c’è e siamo sereni“.

Locatelli: "Siamo una squadra fortissima e completa in ogni reparto"

Guarda il video

Locatelli: “Siamo una squadra fortissima e completa in ogni reparto”

Locatelli: “Vogliamo battere il Belgio”

Il ko con la Spagna non deve far perdere certezze alla nazionale di Roberto Mancini: “Siamo una squadra forte, completa. Abbiamo difensori forti, centrocampisti forti e attaccanti forti. Dobbiamo ricordarci che abbiamo vinto l’Europeo e che abbiamo un gruppo forte e da questo ripartiamo. Dobbiamo vincere tutte le partite per arrivare ai Mondiali carichi. Courtois ha detto che domenica per loro sarà un’amichevole? Ognuno può dire quello che vuole, è una finale, giochiamo a Torino e dobbiamo vincere. Ho visto Belgio-Francia, è stata una partita bellissima”.

Locatelli: "Dispiace perdere ma testa al Belgio"

Guarda il video

Locatelli: “Dispiace perdere ma testa al Belgio”

Precedente Torino, Mandragora di nuovo a disposizione di Juric Successivo Diretta Ulster Benetton/ Streaming video tv: prima trasferta per i Leoni (Rugby)

Lascia un commento