Insigne: “La 10 del Napoli è di Maradona, deve restare nel cassetto”

NAPOLI – “Le 400 presenze? Il modo migliore per festeggiare era vincere e fare gol, ci siamo riusciti. Dobbiamo stare con i piedi per terra. Pensiamo solo a lavorare, testa a bassa“. Il capitano del Napoli Lorenzo Insigne, autore del 2-0 che ha chiuso il match contro il Cagliari, commenta il successo ottenuto al Maradona contro il Cagliari ai microfoni di Dazn: “Mi sto godendo questo momento, spero di risultare sempre decisivo per la squadra. La maglia numero 10 nella formazione? È stata di una leggenda, è giusto che rimanga nel cassetto. È una maglia che non si può toccare, è del nostro idolo, giusto così. Io ho il 24“.

Insigne: “Spalletti ci fa lavorare divertendoci”

Spalletti? Il mister cerca sempre di farci divertire e lavorare, i risultati si vedono in campo. Da capitano posso solo dire di stare tranquilli. La strada è in salita. L’anno scorso per una vittoria mancata contro il Verona non siamo andati in Champions e fa ancora male. Napoli simile a quello di Sarri? Sono due squadre diverse, sono due allenatori diversi. Cerchiamo di esprimere il gioco chiesto da Spalletti. Ci sta tirando su, ha esperienza, è giusto seguirlo“, ha concluso Insigne.

Precedente Il Torino a Venezia per spiccare il volo. Successivo Serie B, nei posticipi sorridono Ternana e Cremonese

Lascia un commento