Il Senegal di Koulibaly a punteggio pieno. Solo un pari per Diawara

Il Senegal di Koulibaly, che passeggia in casa con la Namibia, e il Marocco di Hakimi, che si impone in Guinea-Bissau, proseguono la propria marcia verso i Mondiali di Qatar 2022, guidando a punteggio pieno i rispettivi gironi. Bene anche il Sudafrica, solo un pari interno con il Sudan per la Guinea del romanista Diawara

Gruppo G

Il Sudafrica del ct belga Hugo Broos, vincitore della Coppa d’Africa di Gabon 2017 con il Camerun, batte 3-1 l’Etiopia a Bahir Dar e resta al comando del gruppo G con 7 punti. Decisive le reti di Mokoena, nel recupero della prima frazione di gioco, Mvala al 71′ e Makgopa al 91′. Per i padroni di casa inutile il momentaneo pari di Kebede (67′). Al secondo posto nel girone, a quota 6, c’è il Ghana che, con il medesimo risultato, liquida lo Zimbabwe: a segno Kudus (5′), pari di Musona su rigore al 49′, quindi Thomas Partey (66′) e André Ayew, figlio dell’ex Torino Abedi Pelé, all’87’.

Gruppo H

Il Senegal di Koulibaly (90′ in campo) e Ballo-Touré (subentrato a 1′ dal triplice fischio), forte del netto successo per 4-1 con la Namibia, comanda il girone H a punteggio pieno dopo tre partite: triplo vantaggio con Gueyé (10′), Diedhiou (38′) e Mané (55′), quindi l’ex Lazio, Inter e Samp Keita Balde, ora in forza al Cagliari, chiude i giochi all’84’ dopo la rete ospite di Kamatuka al 77′. Si dividono la posta Togo e Congo: ospiti avanti al 21′ grazie all’autogol di Romao, pari di Placca al 56′.

Gruppo I

Tutto facile per il Marocco, che guida il gruppo I con 9 punti in 3 incontri disputati: Hakimi, Masina, Amrabat e compagni battono 3-0 in trasferta la Guinea-Bissau dell’ex Primavera della Juve Marcelo Djalo e di Pelé, 22 presenze e 2 gol con l’Inter nel 2007-08: decisiva la doppietta di El Kaabi (10′ e 70′), inframmezzata dal sigillo di Barkok (20′). Fermata invece sul 2-2 dal Sudan, tra le mura amiche, la Guinea del romanista Amadou Diawara e di Florentin Pogba (fratello di Paul): i padroni di casa, due volte in vantaggio con Kanté (48′) e Bayo (67′), vengono raggiunti prima da Mahmoud (64′), poi da Kamal (88′).

Precedente Il Marocco di Hakimi in testa a punteggio pieno. Bene Koulibaly Successivo Italia, Dimarco: "Emozione speciale rappresentare la propria nazione"

Lascia un commento