Il ballo dopo la tempesta. Zaniolo inizia un 2021 in famiglia, sognando il campo

Dopo il caos mediatico sulla sua vita privata, il 21enne della Roma ha passato il Capodanno danzando con la madre: “Mi mancano il pallone e i tifosi della Sud”

Dopo la tempesta mediatica dei giorni scorsi (proseguita anche ieri con alcune dichiarazioni della zia della ex fidanzata), Nicolò Zaniolo ha cercato riparo nella famiglia. E non lo ha nascosto. Con mamma Francesca, papà Igor, la sorella Benedetta e il cognato Matteo e un amico, Zaniolo ha festeggiato Capodanno nella sua nuova casa al Torrino. Una serata spensierata, come dimostrano le foto di Instagram, in cui ha ballato a petto nudo con la mamma e posato con il padre, le persone più importanti della sua vita che gli stanno facendo da scudo in un momento delicato.

Sospeso tra l’essere ancora un po’ ragazzino (ha 21 anni) e la paternità (con gossip e polemiche al seguito), Zaniolo sta provando a vivere un po’ di normalità. E sua madre, Francesca, pubblicamente gli ha manifestato la sua vicinanza: “Sempre con te, buon anno amore mio”, il suo messaggio su Instagram. Dal canto suo, Nicolò si è goduto anche l’affetto dei tifosi, che hanno scelto il suo gol contro la Spal come il migliore del 2020: “Non vedo l’ora di tornare, mi manca il pallone e mi mancate voi in Sud. Grazie per tutto il supporto che mi date ogni giorno”, le sue parole.

ANCORA POLEMICHE

—  

Adesso l’obiettivo è, davvero, dedicarsi solo al calcio. A Zaniolo è stato spiegato chiaramente che le voci su di lui continueranno, ma sa che, per quanto possibile, deve provare ad isolarsi, facendo sì che la sua vita privata resti, appunto, privata. Per questo non ha replicato ad una zia di Sara Scaperrotta, l’ex fidanzata, che a “Giornalettismo”, ha rivelato alcuni particolari della rottura, definendo la ragazza “devastata psicologicamente. Tutto questo è disumano”. Anche per questo Sara ha chiuso la possibilità di commentare i suoi post su Instagram. In questo momento anche lei ha bisogno di serenità, con la speranza che si spengano i riflettori. Almeno per un po’.

Precedente I Friedkin sempre più nella Roma: versati altri 40 milioni nelle casse della società Successivo Galatasaray, Elabdellaoui ferito agli occhi da un fuoco d'artificio: rischia la vista

Lascia un commento