Gol, silenzi e romanticismo: la storia cinese di Marco Polo Pellè

Ha segnato 64 gol in 132 gare: nessun campionato vinto, ma una coppa di Cina alzata in un cielo fumoso nel 2020. E ora lo cercano Inter e Juve…

Cinque anni a “Spring City” e arrivederci. Il Marco Polo del pallone ha vissuto alla grande, un esilio dorato, ma ora Graziano Pellè saluta Jinan, la “città della primavera” per il Fiume Giallo e i tanti parchi, anche se l’inquinamento resta uno sfregio nero su piazze verdi.

Precedente Juve, senti Giroud: “Voglio finire la stagione al Chelsea, poi deciderò... Successivo Serie B, la giornata in diretta dalle 18: probabili formazioni e dove vederla in tv

Lascia un commento