Gattuso: “Napoli ok, ma manca veleno sotto porta. Osimhen? Pagherà…”

L’allenatore azzurro, soddisfatto dopo il poker al Cagliari, elogia Zielinski: “Danza sul pallone, ha tutto per diventare un campione”. Poi sul nigeriano: “Lo aspettiamo”

Torna a vincere il Napoli, come non gli riusciva dal 13 dicembre (2-1 alla Samp). Poi le sconfitte con Inter e Lazio più il pareggio contro il Torino. Alla Sardegna Arena gli azzurri rialzano la testa, facendone quattro al Cagliari con una prestazione dominante. Soprattutto da parte di Zielinski, autore di una grande doppietta: “E’ un giocatore che danza sul pallone, riesce a fare cose incredibili – lo ha elogiato Gattuso nel post partita – è completo, in questo momento ha tutto per diventare un grandissimo. Gli manca un po’ di cattiveria negli ultimi metri, se stiamo giocando con la mezza punta è perché riesce a farlo bene. Mi aspetto molto da lui”. Gattuso pretende di più da tutti in zona gol, però: “Sono contento della prestazione, ma sono anche arrabbiato: non puoi arrivare dieci volte vicino alla porta senza fare gol. Il veleno sotto porta è un problema che ci portiamo dietro da troppo tempo. E’ una questione di mentalità”.

“Osimhen? Lo aspettiamo”

—  

Chiosa inevitabile anche su Victor Osimhen, tornato dalla Nigeria positivo al coronavirus e protagonista di comportamenti del tutto rivedibili: “Il mio maestro Marcello Lippi, quando lo facevo arrabbiare, mi diceva sempre: ‘Ora corri di più’. Osimhen ha chiesto scusa, ha commesso una sciocchezza e lo sa. Lo aspettiamo, per noi è un giocatore importante. La società nel frattempo prenderà i suoi provvedimenti. Lui sa che la figuraccia nei confronti del club l’ho fatta anche io, perché ho contribuito alla decisione di mandarlo in Nigeria per trascorrere lì qualche giorno. Appena lo vedrò gli dirò quello che penso, ma bisogna aspettare per rivederlo come prima perché non è al 100%. Ha sbagliato e pagherà quello che deve”.

Precedente Diretta/ Milano Pesaro (risultato 0-0) streaming video tv: palla a due! Successivo Roma, Mancini: "La porta inviolata è merito di tutta la squadra. Zaniolo? È un professionista"

Lascia un commento