Europa Conference League: che cos’è e come si accede

Ad oltre vent’anni dall’abolizione della Coppa delle Coppe, i maggiori tornei europei torneranno ad essere tre. Dalla prossima stagione, farà il suo debutto l’Europa Conference League. Centotrentasette partite in totale, di cui 121  trasmesse da Sky, che si è aggiudicata la nuovissima competizione per club europei. Non più solo Champions League ed Europa League, dal prossimo anno ci sarà un nuovo palcoscenico per le grandi d’Europa. Ma chi potrà partecipare?

ECL2, ecco chi partecipa

Al torneo parteciperanno 184 squadre in totale, di cui almeno una per ognuna delle 55 federazioni Uefa e 46 provenienti dalla Champions o dall’Europa League. Prima della fase a gironi ci saranno tre turni di qualificazione e un turno di spareggio (suddiviso in un percorso principale e un percorso Campioni). La lista di accesso pubblicata dalla Uefa spiega quali squadre (tra cui alcune vincitrici delle coppe nazionali) partecipano per le rispettive federazioni, in quali turni entrano in gara e come vengono trasferite le squadre dalle altre competizioni.

Europa Conference League, come funzionano i gironi?

Nessuna squadra si qualifica direttamente per la fase a gironi. Delle 32 squadre partecipanti, 17 saranno provenienti dal percorso principale di Europa Conference League, mentre 5 dal percorso Campioni e 10 da quelle eliminate agli spareggi di Europa League. È prevista una fase a gironi (otto gironi da quattro squadre) seguita dagli spareggi per la fase a eliminazione diretta, gli ottavi di finale, i quarti, le semifinali e la finale. Le otto vincitrici dei gironi si qualificano direttamente agli ottavi. Le otto seconde classificate nei gironi e le terze classificate nei gironi di Europa League giocano invece gli spareggi per la fase a eliminazione diretta, che portano agli ottavi.

La prima finale a Tirana

Sarà la National Arena di Tirana ad ospitare la prima finale, il 25 maggio 2022. Lo stadio, costruito nel centro della capitale albanese con l’aiuto del programma di assistenza UEFA HatTrick, sul sito del vecchio Qemal Stafa, era stato inaugurato nel novembre 2019 con la sfida delle qualificazioni europee tra Albania e Francia

ECL2, che cosa si vince?

Nel caso in cui non si fosse qualificata attraverso il piazzamento in campionato, la vincitrice dell’Europa Conference League conquisterà un posto nella fase a gironi dell’Europa League successiva. “Il nuovo torneo rende le competizioni Uefa più inclusive che mai – ha detto presidente Uefa Aleksander Ceferin – Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nella fase a gironi”. Saranno rappresentate, infatti, almeno 34 federazioni nella fase a gironi di una o più competizioni. Nella fase a gironi, ci saranno tra nove e dodici campioni nazionali: tutte le federazioni affiliate avranno accesso alle tre competizioni per club e il numero di squadre per federazione rimarrà invariato.

Champions e Europa League, che cosa cambia?

Nessun effetto ricadrà sulla Champions, mentre l’Europa League passerà da 48 a 32 squadre (otto gironi da quattro). Secondo il regolamento, le otto vincitrici dei gironi di Europa League si qualificano direttamente ai sedicesimi. Prima degli ottavi, sono previsti ulteriori spareggi per la fase a eliminazione diretta: queste gare oppongono le otto seconde classificate nei gironi di EL alle otto terze classificate nei gironi di Champions. Di conseguenza, cambia anche la lista di accesso: la squadra vincitrice della ECL2 precedente sarà raggiunta nella fase a gironi da 11 squadre che si qualificano direttamente tramite il campionato. Inoltre, 10 squadre arriveranno dalle qualificazioni di Europa League e altre 10 dalle qualificazioni di Champions.

Quando si gioca: tutte le date

La terza competizione europea si disputerà il giovedì, in contemporanea con l’Europa League (mentre la finale si giocherà una settimana dopo quella di EL, in programma a Siviglia il 18 maggio 2022). In linea di principio, le gare delle due competizioni si giocheranno in due fasce orarie: 18:45 (non più 18:55) e 21. La competizione è stata programmata, almeno per ora, nel triennio 2021-2024.

  • Primo turno di qualificazione: 8 e 15 luglio
  • Secondo turno di qualificazione: 22 e 29 luglio
  • Terzo turno di qualificazione: 5 e 12 agosto
  • Spareggi: 19 e 26 agosto
  • Fase a gironi: 16 e 30 settembre, 21 ottobre, 4 e 25 novembre, 9 dicembre
  • Spareggi per la fase a eliminazione diretta: 17 e 24 febbraio
  • Ottavi di finale: 10 e 17 marzo
  • Quarti di finale: 7 e 14 aprile
  • Semifinali: 28 aprile e 5 maggio
  • Finale: 25 maggio

Precedente Juve-Roma, Paratici su Dzeko: "È bravo, ma..." Successivo Parma, D'Aversa: "Zirkzee sta bene, ma viene dalla Bundesliga: qualche difficoltà ci sta"

Lascia un commento