Due fasce, quattro uomini d’oro: così Inzaghi fa correre l’Inter. Senza scontentare nessuno

Darmian, Perisic, Dumfries, Dimarco: il gioco delle coppie di Inzaghi sulle corsie laterali funziona, tutti quando chiamati in causa sanno spaccare le partite. Come funzionano gli equilibri nerazzurri

Darmian-Perisic o Dumfries-Dimarco. È gioco delle coppie sulle fasce per l’Inter di Inzaghi. Da una parte un esterno più di spinta (il croato o l’olandese), dall’altra maggiore protezione (“L’Italia che lavora”, citando De Gregori). In questo inizio di stagione, è sempre stato così: in quattro occasioni il tecnico ha optato per la prima coppia dal 1’, solamente contro il Bologna è toccato a Dumfries e Dimarco (quest’ultimo titolare anche in casa della Samp, ma al posto di Bastoni nei tre dietro). Qualunque sia stata la scelta dell’allenatore, gli esterni hanno risposto presente: Dimarco, Darmian e Perisic hanno già segnato, Dumfries ha mostrato lampi di talento.

Precedente Ancora scontri in Ligue1: tifosi assalgono il campo dopo Angers-OM Successivo Andrea Iannone/ “Mi sento morire senza moto, se ci penso impazzisco”

Lascia un commento