Doppietta Bonansea e la Juve va. Vince l’Inter, primo punto per Pomigliano

Chiusa la seconda giornata, le campionesse d’Italia raggiungono in testa a punteggio pieno Milan, Roma e Sassuolo

Si è chiusa con la vittoria netta della Juve in casa della Fiorentina la 2ª di Serie A, con le tre partite domenicali. Le campionesse d’Italia raggiungono in testa a punteggio pieno Milan, Roma e Sassuolo che hanno giocato e vinto ieri. Al comando anche l’Inter guidata dall’ex Juve Rita Guarino, che ha battuto in casa la neopromossa Lazio di Carolina Morace. La classifica ci fa già intravedere come si potrebbe sgranare, in testa e in coda. A questo proposito, da registrare il primo punto della storia in A per il Pomigliano dopo un’incredibile rimonta sull’Empoli che era andato in vantaggio 2-0. Ecco nel dettaglio le gare disputate oggi.

FIORENTINA-JUVENTUS 0-3

—  

MARCATRICI 37’ e 74’ Bonansea, 87’ Cernoia

L’ottavo classico di Serie A del calcio femminile italiano si è disputato allo stadio Franchi di Firenze di fronte a oltre 1.200 spettatori, tra cu la c.t. della Nazionale Bertolini, che in settimana diramerà le convocazioni per l’esordio alle qualificazioni al Mondiale 2023 in programma allo stadio Rocco di Trieste venerdì 17 settembre. Dopo mezz’ora di equilibrio, la sblocca Bonansea, che parte centrale a metà campo, sfrutta un’indecisione di Tortelli, supera Kravets in dribbling e batte Tasselli di sinistro.

La piemontese con 5 reti diventa la giocatrice che conta più gol contro la Fiorentina con la maglia della Juventus in tutte le competizioni. Nella ripresa la Fiorentina prova a reagire ma è ancora Bonansea che la punisce, di piatto a centro area su invito da sinistra di Cernoia. Quest’ultima la chiude con una bellissima punizione da destra. La Juventus ha tenuto la porta inviolata in ognuna delle ultime cinque partite di Serie A (5 vittorie). Le bianconere inoltre contano più clean sheet in campionato dall’inizio del 2021 (10).

INTER-LAZIO 1-0

—  

MARCATRICI 37’ Marinelli
Allo stadio Breda di Sesto San Giovanni si è disputato il quarto confronto, il primo in assoluto in A, e l’Inter ha mantenuto l’imbattibilità. Contro la neopromossa Lazio guidata da Carolina Morace, al 37’ gol partita a firma di Marinelli di testa, già in gol nell’esordio. Tra le giocatrici con dieci o più gol dall’inizio dello scorso campionato, solo Bugeja del Sassuolo (2004) e Glionna della Roma (1999) sono più giovani della nerazzurra (1998).

POMIGLIANO-EMPOLI 2-2

—  

MARCATRICI 23’ Prugna (E, rigore), 37’ Bragonzi (E, rigore), 85’ Moraca (P), 97′ Cox (P)
Emozionantissima la prima sfida in assoluto in A. Dopo una fase di studio molto aperta, al 23’ la sblocca l’Empoli su rigore trasformato da Prugna per un netto fallo di Panzeri su Bragonzi. Quest’ultima al 37’ trova la rete personale ancora su rigore per un fallo di Banusic su Mella. E’ il primo gol in azzurro per l’attaccante classe 2001 in prestito dalla Juve, che l’anno scorso era al Verona. Nella ripresa le campane l’acciuffano con grinta e testa, confermando ciò che di buono avevano fatto vedere all’esordio contro la Juve. All’85’ accorcia Moraca in pallonetto dopo un errore in uscita dell’Empoli e al 7’ di recupero Cox in mischia regala il primo bellissimo punto al Pomigliano.

Precedente Colpo di Stato in Guinea: rinchiusa in hotel la nazionale del Marocco Successivo Tonali e Kalulu col pieno di fiducia. Francia, è ora di puntare su Theo?

Lascia un commento