Da scarto a risorsa… in tre ruoli con Inter e Croazia, così Perisic ha conquistato Conte

Dopo il prestito al Bayern e le buone prestazioni nella corazzata bavarese, il croato è tornato in Italia dimostrandosi giocatore utile e affidabile per il tecnico nerazzurro

Si parte da idee e convinzioni, com’è giusto che sia. Fa parte della necessità di mettere il proprio marchio nei contesti in cui si è protagonisti. Nell’estate 2019 Perisic, per Conte, non era un elemento funzionale. Non poteva incastrarsi con la sua idea di calcio: meglio liberarsene. La cessione in prestito al Bayern ha però lasciato aperto uno spiraglio, una possibilità di riprovarci.

Precedente Atalanta, Romero: "Gasp è un grande. E io ora punto alla nazionale argentina" Successivo DIRETTA/ Inghilterra Islanda (risultato finale 4-0) streaming: doppio Foden!

Lascia un commento