Cosenza-Reggina, il “2” sconosciuto ai padroni di casa

Un derby non è mai una partita come le altre ed anche quello che va in scena come anticipo della dodicesima giornata di serie B tra Cosenza e Reggina non è da meno. Una sfida tutta calabrese che mette di fronte una formazione, quella di casa, che non naviga in acque ancora pericolosissime (anche se il quint’ultimo posto è soltanto una lunghezza più in basso) e quella ospite che, al contrario, occupa il quarto posto a tre soli punti dalla capolista Pisa.

Indovina il risultato esatto di Cosenza-Reggina

Mai perso in casa, mai vinto in trasferta

Se la Reggina ha perso la propria imbattibilità casalinga proprio nell’ultimo turno per mano del Cittadella (0-1 il risultato finale) non si può certo dire la stessa cosa per il Cosenza che, pur essendo più in basso in classifica, dopo undici giornate vanta due primati, uno positivo (non ha mai perso davanti ai propri tifosi) e uno negativo (non è ancora mai riuscita a raccogliere i tre punti in trasferta). Un connubio, questo, che permette di osservare con un semplice colpo d’occhio che il segno “2”, fino a questo momento, non ha mai accompagnato le esibizioni dei rossoblù proponendo, cosa davvero insolita, una sequenza di segni “1” e “X” regolarissima: tre segni “1” e un “X” dalla prima alla quarta giornata, tre segni “1” e un “X” dalla quinta all’ottava, tre segni “1” dalla nona alla undicesima (si apprezza meglio sintetizzata così: 111X11X111). Da ultimo, ma non per questo meno importante, vale la pena sottolineare come il “2” per il Cosenza non solo è sconosciuto al novantesimo ma anche a metà gara visto che, sempre dopo undici partite, non ha mai chiuso in svantaggio il primo tempo delle gare disputate in casa e non è mai andato al riposo in vantaggio in quelle che ha giocato “fuori”.

Precedente Lazio, Tare: "Sarri ha chiesto il rinnovo. Progetto lungo con lui" Successivo DIRETTA/ Leicester Spartak Mosca (risultato finale 1-1) Vardy sbaglia un rigore

Lascia un commento