Conte e Agnelli squalificati dopo dito medio e insulti in Juventus-Inter? No, ma c’è l’inchiesta

Nessuna squalifica per Antonio Conte e per Andrea Agnelli dopo il dito medio dell’allenatore dell’Inter e gli insulti reciproci con il presidente della Juventus. Il giudice sportivo infatti non ha squalificato né Agnelli, né Conte per la lite durante Juventus-Inter di Coppa Italia. Nessun provvedimento nemmeno per Paratici e Oriali. La procura Federale della Figc però apre un’inchiesta.

Conte e Agnelli, perché nessuna squalifica

Un po’ come successo tra Ibrahimovic e Lukaku, anche nel referto dell’arbitro Maurizio Mariani non c’erano riferimenti tali da poter richiedere un intervento con il quarto uomo Daniele Chiffi. Due giocatori, però, sono stati squalificati perché ammoniti durante il match e diffidati: si tratta di Alex Sandro della Juventus che salterà dunque la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta in programma il 19 maggio e di Marcelo Brozovic che salterà gli ottavi di finale nella prossima stagione.

Nel comunicato del Giudice sportivo non si fa nessun accenno alle tensioni tra le parti che hanno coinvolto non solo Agnelli e Conte, ma anche Oriali e Paratici. 

La petizione per far togliere la stella di Conte

C’è intanto una petizione per far rimuovere dallo Stadium la stella di Antonio Conte. Il tam tam sui social è già partito, i tifosi della Juventus si sono scagliati contro il loro ex tecnico. Così, dopo le scintille tra Conte e il presidente Andrea Agnelli con tanto di dito medio verso le tribune, è scattata la raccolta firme sulla piattaforma online Change.org. Le polemiche sembrano dunque destinate a non finire anche perché a Conte, Andrea Agnelli ha risposto dandogli del “co**ione”. 

Precedente Diretta Bayern Monaco-Tigres ore 19: probabili formazioni, dove vederla in tv e in streaming Successivo Fabio Fognini reagisce all’insulto di Salvatore Caruso durante gli Australian Open: “Mi ha detto bucio di c**o” VIDEO

Lascia un commento