Cioffi, unica perla di un vivaio che non brilla più

A Granada l’attaccante era in panchina con Idasiak, Zedadka, Costanzo, D’Agostino e Labriola, tutti giocatori della Primavera partenopea che negli ultimi anni ha perso lustro, retrocedendo anche di categoria

Gattuso ha finito la partita di Granada con in panchina sei ragazzi visti più che altro in Primavera, ma non ne ha fatto entrare neppure uno, limitandosi a Bakayoko e Zielinski, nel (vano) tentativo di rimontare il 2-0. Perché il Napoli lo scorso anno è retrocesso in Primavera 2, ed è anche molto lontano dalla vetta, visto che il Lecce ha il doppio dei suoi punti: il livello tecnico della rosa, nelle ultime stagioni, non è stato particolarmente alto. Proprio per questo per Idasiak, Zedadka, Costanzo, D’Agostino, Cioffi e Labriola quella di ieri resta una serata speciale: nessuno di loro era aggregato alla prima squadra a inizio stagione.

Precedente Diretta slalom femminile Mondiali Cortina/ Streaming video Rai: Vlhova-Shiffrin? Successivo Spezia, Italiano: "Siamo stati disattenti, ma la nostra mentalità non cambia"

Lascia un commento