Ciao Ramsey, la Juve fa spazio a un nuovo innesto in mezzo

Il centrocampista gallese, da tempo fuori dal progetto di Allegri, risolve il contratto, rinuncia a parte dell’ultimo anno di stipendio e potrà cercarsi una nuova squadra

La Juventus e Aaron Ramsey si separano. La società e il centrocampista gallese hanno raggiunto l’accordo per la risoluzione del contratto che legava Ramsey alla Juve fino al 2023. L’annuncio dei bianconeri tramite i canali social del club: “Ufficiale la rescissione del contratto che legava Aaron Ramsey alla Juventus. In bocca al lupo, Aaron”

ANONIMO

—  

Arrivato nell’estate 2019 a parametro zero dall’Arsenal e allettato da un ricco quadriennale, il gallese non è mai riuscito a lasciare il segno, anche per via dei numerosi infortuni, che ne hanno contraddistinto anche buona parte della carriera in Premier. Ora Ramsey sarà libero di cercarsi una squadra e la Juve, al netto della buonuscita per il giocatore, risparmierà parte dell’ultimo anno di stipendio da 7 milioni netti.

I NUMERI

—  

Anche le cifre (6 gol in 70 partite con la Juve, di cui uno in Champions) testimoniano che l’impatto di Ramsey a Torino non è mai stato rilevante, nonostante il giocatore abbia lavorato con tre allenatori diversi (Sarri, Pirlo e Allegri). Il suo ruolo inoltre si è progressivamente ridimensionato e Allegri non lo ha mai inserito nella rotazione, tanto che a gennaio Ramsey è passato ai Glasgow Rangers, sbagliando anche il rigore decisivo nella finale di Europa League con l’Eintracht.

Precedente Cassano junior resta alla Virtus Entella, alla firma con mamma e papà Successivo DIRETTA/ Inghilterra Svezia donne (risultato 2-0) streaming: raddoppia Bronze!

Lascia un commento