Ciao Demiral, Gatti rientra, Fagioli chissà: Juve, la carica dei 32 (prestiti)

Ramsey tornerà da Glasgow, Kulusevski sarà riscattato dal Tottenham, Rovella arriva dal Genoa con l’obiettivo di restare. Ma sotto ai nomi più noti c’è un sottobosco vastissimo di valutazioni in corso, dalla Serie A alla Serie C passando per chi è all’estero

La Juventus ha più di trenta calciatori in prestito in questa stagione, tra giovani e meno giovani. Alcuni sono esuberi che non rientrano più nei piani del club (e in parte hanno già il futuro indirizzato), altri invece sono giovani sui quali la dirigenza vuole ragionare sul medio-lungo periodo: da vendere per ottimizzarne la valorizzazione o da far rientrare in squadra dopo un periodo di maturazione lontano. Due nomi che possono rendere subito l’idea su come le due esigenze del club vadano in parallelo: Ramsey e Fagioli vanno entrambi in scadenza nel 2023, ma se il primo non ha margini di futuro a Torino, il secondo li ha eccome.

Precedente Roma, tifosi furiosi per il caos Uefa. Il Feyenoord: "L'89% dei biglietti agli albanesi" Successivo Mourinho raddoppia: "Resto a Roma e puntiamo la Champions"

Lascia un commento