Birmancevic, l’amico di Vlahovic che aspetta la Serie A

Veljko Birmancevic ha avvicinato il Malmö, che ha un fatturato di 31 milioni e mezzo, al grande tesoro della Champions. Traguardo a portata di mano: manca solo un ultimo sforzo per garantirsi un posto nella fase a gironi del torneo più ricco e prestigioso. Il serbo è il simbolo di questa missione. Ha trasformato il motore della squadra svedese, allenata dall’ex milanista Jon Dal Tomasson: ala sinistra o seconda punta, ventitré anni, sei partite e tre gol nei preliminari della Champions, ha segnato e ha eliminato l’Hjk Helsinki e i Rangers Glasgow di Steven Gerrard e sta provando a concludere l’opera contro il Ludogorets, battuto per 2-0 nella gara d’andata di mercoledì sera in Svezia proprio con un’altra sua perla.

SCUOLA PARTIZAN – Birmancevic è la carta in più di Tomasson, sorpreso che un giocatore con questi numeri non sia riuscito finora a sbarcare in un campionato di prima fascia. Il serbo è un altro dei talenti cresciuti dal Partizan. Ma prima di arrivare al Malmö, che lo ha preso il 3 marzo del 2021 spendendo un milione, era stato ceduto in prestito al Teleoptik, al Rad Belgrado e al Cucaricki, il club dove si è formato l’interista Kolarov. In Svezia ha vinto subito il campionato, l’Allsvenskan, realizzando sei gol in tredici gare.

IL CT STOJKOVIC – Birmancevic è nato a Sabac il 5 marzo del 1998, è alto un metro e 79, può giocare nel ruolo di ala sinistra nel 4-3-3 oppure nel 4-2-3-1, ma con il tecnico danese Tomasson ha imparato a essere decisivo nel ruolo di seconda punta, nel 3-4-1-2, accanto al croato Antonio Colak, preso in prestito dal Paok Salonicco. Tra i suoi estimatori c’è anche Dragan Stojkovic, ct della Serbia, che lo ha appena convocato per le due partite di inizio settembre con Lussemburgo e Irlanda, valevoli per la qualificazioni al Mondiale del 2022 in Qatar. Birmancevic ha fatto parte in passato anche dell’Under 21. Ha un contratto fino al 2024 e ha lo stesso procuratore di Dusan Vlahovic: Darko Ristic. Il Malmö gli chiede in regalo la Champions.

Precedente Bologna, Bigon: "Le chiacchiere stanno a zero. Dobbiamo rispondere sul campo" Successivo Nedved: "Cristiano Ronaldo resta alla Juve"

Lascia un commento