Bernardeschi lascia Raiola e firma con Pastorello: come cambia la partita-rinnovo

Il nuovo procuratore dell’azzurro della Juve si è appena assicurato anche Arthur e non lavorava con la Signora dai tempi di Lichtsteiner: la trattativa già aperta adesso riparte su base diversa

Federico Bernardeschi cambia agente, un po’ a sorpresa, passando dalla scuderia di Mino Raiola a quella di Federico Pastorello. Quest’ultimo la settimana scorsa aveva già accolto tra i suoi assistiti Arthur Melo, tornando di fatto nel giro della prima squadra della Signora dove mancava da tempi di Stephen Lichtsteiner. Non andò a buon fine, invece, la trattativa intavolata con la dirigenza bianconera nell’estate 2019 per portare a Torino Romelu Lukaku, che poi firmò per l’Inter.

Operazione rinnovo

—  

“Sarebbe dovuto succedere prima, ma a volte le cose belle richiedono più tempo per accadere! Sono orgoglioso di annunciare che Federico Bernardeschi ha firmato con la P&P Sport Management! Benvenuto Fede!”, il messaggio dell’agente sui social. Che palesa le indiscrezioni trapelate ai tempi dell’accordo tra il calciatore e Raiola, quando decise di lasciare l’avvocato Giuseppe Bozzo. Per Pastorello, che pare aver convinto il numero venti della nazionale azzurra instaurando una bella sintonia dal punto di vista umano oltre che professionale, comincia da subito la sfida per definire il futuro del giocatore, che andrà in scadenza con la Juve il prossimo 30 giugno 2022. Raiola pare avesse già avviato un discorso con la dirigenza per il rinnovo, ma bisognerà ripartire da zero. Sperano di trovare la soluzione migliore per tutti.

Precedente Genova: il derby dei murales tra De André, Signorini e Scoglio. La Samp protesta Successivo Sassuolo, Boga e Djuricic out anche col Cagliari

Lascia un commento