Barak e Veloso le certezze, Cancellieri la scommessa: Verona, bonus a tutto campo

Anche Lazovic tra i centrocampisti in grado di servire assist e fare gol. Lasciate perdere Kalinic

Dopo l’addio di Juric il Verona si presenta ai nastri di partenza con un nuovo allenatore e diversi addii. Via Silvestri, Zaccagni e Di Marco, la compagine scaligera ha puntato su Montipò, Hongla e Simeone. Di Francesco, nuovo tecnico, punta sul 3-4-2-1, stesso schema tattico usato da Juric. Barak vuole confermarsi dopo l’exploit della passata stagione, i bonus se li contendono Simeone e Ilic, già in rete contro l’Inter, un investimento molto importante fatto dalla società scaligera. Come giovani interessanti ci aspettiamo una crescita costante di Casale e Cancellieri.

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1)

—  

MONTIPO’; Magnani, Gunter, Ceccherini; Faraoni, HONGLA, Veloso, Lazovic; Barak, Ilic; SIMEONE.

TIRATORI

—  

Il Verona è Veloso-centrico. Tutti i piazzati, inclusi i rigori, passano dal piede mancino del regista portoghese. Altri tiratori sono Lazovic e Barak, soprattutto il primo si è specializzato sulle punizioni.

CONSIGLIATI

—  

Barak (18 crediti) e Simeone (17 crediti) sono sicuramente i profili più propensi al bonus, sia per posizione tattica che per propensione nel gioco di Di Francesco. Siamo curiosi di vedere l’apporto di Caprari (16 crediti) in una squadra che sembra fatta su misura sulle sue potenzialità. Veloso (13 crediti) rimane il leader tecnico, dai suoi piedi possono nascere bonus pesanti e leggeri.

AFFARE LOW-COST

—  

Il low-cost per eccellenza milita nel Verona. Il giovane Cancellieri (1 credito) avrà abbastanza spazio e con Di Francesco può sicuramente crescere e fare bene. Gunter (5 crediti) e Dawidowicz (6 crediti) sono al pari di Magnani, Hongla e Sutalo (7 crediti): ossia valide soluzioni low-cost per completare il reparto difensivo e di centrocampo.

POSSIBILE DELUSIONE

—  

Con l’arrivo di Simeone e la conferma di Lasagna, gli spazi per Kalinic (12 crediti) si restringono ulteriormente. A quella cifra si può puntare, serenamente, su altro.

Precedente Milan, tramonta la pista CSKA per Castillejo: adesso lo spagnolo... Successivo Sipos, il gigante del Catania che pare Dzeko e che segnò due gol al City (dei giovani)

Lascia un commento