Zhang blindato in Cina, l’Arabia Saudita sull’Inter: cosa sta succedendo

Nelle ultime ore sono emerse da quotidiani politici ed economici voci su un nuovo interessamento per l’Inter, questa volta proveniente dall’Arabia Saudita. Come ormai è arci-noto, il 20 maggio scadrà il termine ultimo per Steven Zhang per restituire al fondo statunitense Oaktree Capital il prestito da 275 milioni ottenuto nel 2021 e salito, con gli interessi, a circa 385 milioni. Zhang, da agosto scorso in Cina, lavora da mesi su più fronti per provare ad allungare la sua “vita” in nerazzurro. Da un lato con lo stesso Oaktree per spostare in avanti la scadenza e guadagnare un po’ di tempo; dall’altro, tramite la banca Goldman Sachs e i consulenti di Raine Group, per valutare potenziali investitori, interessati a entrare come azionisti di minoranza o rilevare l’intero club. Dal 2021 a oggi ci sono state offerte, come quella di Bc Partner rifiutata perché ritenuta bassa (Zhang valuta l’Inter 1.3 miliardi di euro), abboccamenti o sondaggi da parte di svariati gruppi come l’imprenditore finlandese Zilliacus, il fondo sovrano arabo Pif e quello del Bahrein, Investcorp, da solo o – intorno a metà settembre – con un consorzio di altri gruppi del Golfo Persico. L’ultimo interesse arriva dall’Arabia Saudita.

L’interessa dall’Arabia Saudita

Non si tratterebbe di Pif, ma di un membro della famiglia reale di Riad, la dinastia Al-Saud che ha al suo vertice il principe ereditario Mohammed bin Salman. Fonti vicine a Suning fanno presente che negli ultimi tre-quattro anni molti fondi e istituzioni mediorientali hanno richiesto informazioni finanziarie sull’Inter, senza poi dar concreto seguito all’interesse. Detto ciò, ormai le voci si rincorrono da tempo, la sensazione è quindi che interlocutori interessati all’Inter ce ne siano, ma che la reale situazione dello stato dell’arte delle possibili offerte-trattative la conosca solo Zhang, blindato a Nanchino. Il presidente – che ha visto riconosciuta anche in Italia la sentenza che lo costringe a rimborsare 320 milioni di euro a China Construction Bank Asia Corporation – non tornerà in Italia per la festa scudetto ed entro 36 giorni dovrà risolvere la pratica Oaktree. Oltre al possibile riscadenzamento con il fondo statunitense, secondo Sky sarebbe però in corso anche una trattativa con un soggetto anglosassone per subentrare a Oaktree con un nuovo finanziamento. In questo modo Zhang guadagnerebbe tempo mantenendo il controllo dell’Inter e potrebbe continuare in prima persona le trattative per un’eventuale cessione del club nei prossimi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Luna Rossa presentata a Cagliari: scafo argentato per l’Amerca’s Cup, regate da agosto a Barcellona Successivo Calzona diretta dopo Napoli-Frosinone: conferenza stampa e interviste LIVE