Zerbin, quattro minuti incredibili: sembra svenuto ma porta il Napoli in finale

RIAD (Arabia Saudita) – Il Napoli di Walter Mazzarri è la prima squadra finalista della nuova Supercoppa Italiana dopo aver sconfitto per 3-0 la Fiorentina, protagonista del match Alessio Zerbin. All’81’ i campioni d’Italia conducono per 1-0, Mazzarri è costretto a cambiare Mazzocchi per crampi facendo entrare il classe 99 che in un attimo diventa l’uomo partita: all’84’, sugli sviluppi di corner, Di Lorenzo spizza di testa e allunga sul secondo palo per l’inserimento di Zerbin che insacca. Proprio lui che in questa sessione di mercato dovrebbe lasciare il Napoli per andare in prestito.

Zerbin, la botta forte al palo

Nell’azione del 2-0 l’esterno azzurro sbatte contro il palo con una certa violenza dopo un contatto con Parisi. Viene soccorso e, dopo l’iniziale paura e la perdita dei sensi per qualche istante, torna subito in campo. Sul risultato di 2-0. L’esultanza di Zerbin però è solo rimandata: è infatti ancora l’ex Frosinone a risultare protagonista e a chiudere definitivamente la gara. Al minuto 87 ecco la doppietta di Zerbin, che in campo aperto parte palla al piede e si presenta in area: destro incrociato e 3-0 Napoli!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Calha l'infallibile: con 13 rigori consecutivi segnati in A è a un passo dal record Successivo Il Milan fa bene a Pulisic: premiato negli Usa come giocatore dell'anno 2023