Zenga punge Conte: “Al posto suo sarei stato fucilato. Vada avanti ma…”

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Walter Zenga, ex portiere dell’Inter, ha parlato così del momento dei nerazzurri, commentando le parole di ieri di Antonio Conte: “Se avessi detto io le parole che ha detto lui sarei stato fucilato. Sono a Dubai, sono lontano dalle vicende dell’Inter e in questo momento non ci penso proprio a rientrare in Italia. Tutti vorrebbero vincere ma le pressioni che ha una squadra come l’Inter sono diverse da altre squadre. I risultati si vedono alla fine, aver pareggiato in casa con l’Atalanta non è malvagio. Conte deve andare avanti per la sua strada, senza fare casini. Un allenatore vede le cose in modo differente dalla critica. Ci sono momenti in cui produci tanto ma raccogli poco, poi magari basta una vittoria e ti svolta la stagione”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Nainggolan e lo scatto con la X Box, il tifoso insorge: "Ma pensa ad allenarti bene" Successivo Milan, Saelemaekers s'infortuna: lascia il ritiro del Belgio e torna in Italia

Lascia un commento