Zaniolo-Juve: quel vecchio foglietto di Paratici e un progetto sempre vivo

Nel gennaio 2019 il dirigente bianconero scrisse il nome del giallorosso su un pezzo di carta lasciato in un ristorante. Nicolò punta all’aumento d’ingaggio, i Friedkin potrebbero accontentarlo, se andranno in Champions. Altrimenti…

Era il gennaio 2019 e un’Italia ignara della parola Covid-19, che pensava come le mascherine le indossassero solo i chirurghi e immaginava di poter essere ragionevolmente serena, scopriva di potersi dividere persino per un foglietto lasciato in un ristorante milanese. Certo, ad abbandonarlo non era stato una persona qualsiasi, visto che si trattava di Fabio Paratici “Managing Director Football Area” della Juventus (scritto in inglese sembra più “cool”), ovvero l’uomo chiamato a materializzare i sogni della maggioranza relativa dei tifosi italiani di calcio.

Precedente Cagliari, c'è anche Rugani: "Sono nella forma migliore. E sulla Juve dico che..." Successivo Moderno, rassicurante, leader: Milan, è un Pioli già "europeo"

Lascia un commento