Zakaria fa coraggio alla Juve: “Di Maria super acquisto, siamo già grandi”

Zak titolare e protagonista nella partita con il Barcellona: “Aspettiamo Pogba, è forte, ha un carattere forte, siamo sicuri che tornerà presto”

Dalla nostra inviata Fabiana Della Valle

28 luglio – Los Angeles (Stati Uniti)

Denis Zakaria per i compagni è semplicemente Zak, non solo per quelli che c’erano già, anche per Paul Pogba, che nel caso dello svizzero si è adeguato al vecchio soprannome senza dargliene uno nuovo (mania del Polpo, ndr).

Zak ha giocato il secondo tempo contro il Chivas ed è partito titolare contro il Barcellona: prestazioni in crescendo, a Dallas non solo ha fatto un grande lavoro in fase di contenimento ma ha anche offerto a Moise Kean il perfetto filtrante per il 2-0. “Sono contento della mia partita – dice -, mi sto allenando bene e piano piano si trova anche il giusto feeling con i compagni, con tutta la squadra ma in particolare con il mio reparto, il centrocampo. E’ stato buon match, utile per proseguire questa fase della stagione. Si può migliorare, ma la preparazione prosegue bene”.

A proposito di nuovi, che impressione le ha fatto Di Maria, che anche contro il Barcellona è stato uno dei migliori in campo?

“Per Angel è talmente facile giocare che lo diventa anche per noi. Ha una qualità immensa che in questa stagione ci aiuterà tantissimo e ci darà grandi soddisfazioni. E’ un super acquisto per la Juve, speriamo che ci trascini tutti verso gli obiettivi che vogliamo raggiungere”.

La partita contro gli spagnoli che sensazioni vi lascia?

“E’ un grande inizio di stagione, ma non potrebbe essere diversamente con la squadra che abbiamo”.

L’infortunio di Pogba, pesantissimo per la Juventus, apre nuovi spazi anche per lei?

“Quando abbiamo saputo di Pogba è stato un momento molto triste. Abbiamo molti giocatori a centrocampo, non solo io, che possono giocare al posto suo. Bisognerà capire come il mister vorrà schierarci in sua assenza”.

Il Polpo come sta vivendo questa situazione?

“Io gli ho parlato subito dopo che si era fatto male. È un momento duro ed è normale che sia così ma Paul è forte, ha un grande carattere, siamo sicuri che tornerà presto e ci darà una grossa mano per vincere”.

Precedente Fiorentina, incontro con gli agenti di Milenkovic: la situazione Successivo Brasile, Zagallo ricoverato. Pelé: "Coraggio, vecchio lupo"

Lascia un commento