Young Boys-Atalanta, sfida tra “opposti del gol”

Penultimo turno della fase a gironi della Champions League e, nel gruppo F, l’Atalanta restituisce la visita alla formazione degli Young Boys (battuta all’andata per 1-0). La situazione di classifica vede l’undici di Gasperini ancora in corsa per uno dei primi due posti (al momento è terza con due lunghezze di ritardo dalla coppia di testa formata da Manchester Utd e Villarreal) mentre la compagine svizzera è ultima (ma non ancora matematicamente esclusa dal discorso qualificazione) con tre punti all’attivo (due in meno rispetto ai nerazzurri). Alla luce di questa situazione si può facilmente intuire come questo sia un match decisivo sia per gli elvetici che per Zapata e compagni: una vittoria farebbe sognare o ancora sperare, un pareggio servirebbe verosimilmente poco ad entrambe mentre una sconfitta metterebbe praticamente fuori gioco chi perde.

Indovina il risultato esatto di Young Boys-Atalanta

Una rete prima di andare al riposo? Mai vista…

Il cammino degli Young Boys in queste prime quattro esibizioni di Champions è iniziato benissimo (vittoria sul Manchester Utd) ma poi è proseguito malissimo con tre ko consecutivi. Rendimento complessivo a parte, c’è un altro elemento che spicca nel ruolino di marcia degli svizzeri. Nel 2-1 inflitto all’esordio ai “Red Devils” il primo tempo si è chiuso con gli inglesi in vantaggio per 1-0. Nell’incontro successivo, match d’andata contro l’Atalanta, gli Young Boys hanno perso per 1-0 e quindi non sono andati a segno per niente (men che mai nella prima frazione di gioco) mentre nella doppia sfida con il Villarreal l’andata si è chiusa con il 4-1 a favore degli spagnoli (2-0 prima di andare al riposo) e il ritorno sul 2-0, sempre per gli spagnoli (con l’1-0 a metà gara). Non ci vuole davvero molto a notare che, in queste quattro partite, gli Young Boys nei primi 45 minuti non sono mai riusciti a segnare neanche una rete.

Sempre in gol sì, sempre in gol nel primo tempo… quasi

Il discorso relativo alle marcature risulta completamente opposto se si guarda a quanto fatto dall’Atalanta nelle sue quattro esibizioni europee. I due pareggi per 2-2 (con Villarreal all’esordio e con il Manchester Utd all’ultima uscita) con in mezzo la vittoria per 1-0 sugli Young Boys e la sconfitta per 2-3 rimediata all’Old Trafford contro Ronaldo e compagni, evidenzia come la compagine guidata da Gasperini abbia finora sempre realizzato almeno una rete. Una regola che, se si prende in considerazione soltanto la prima frazione di gioco, presenta una sola eccezione: lo 0-0 dell’andata proprio contro gli Young Boys. Per il resto una rete per tempo nei due pareggi per 2-2 e le due reti messe a segno al 15’ e al 29’ nel 2-3 rimanente.

Precedente Verona, Tudor: "Vittoria meritata con l'Empoli" Successivo Chelsea-Juventus, sempre “NoGoal” per gli inglesi

Lascia un commento