Young Boys-Atalanta 3-3: commento al risultato partita

BERNA (SVIZZERA) – L’Atalanta pareggia 3-3 in casa dello Young Boys nella quinta giornata della fase a gironi di Champions League. L’undici di Gasperini, dunque, non riesce a scavalcare in classifica il Villarreal e resta terzo. La Dea sarà costretta a vincere contro il Sottomarino Giallo nell’ultimo turno per ottenere il passaggio del turno agli ottavi. I bergamaschi vanno in vantaggio per ben due volte, subiscono il sorpasso nel finale e a due minuti dal termine Muriel, appena entrato, sigla il definitivo 3-3. 

Young Boys-Atalanta 3-3: tabellino e statistiche

Vantaggio Atalanta con Zapata, pari di Siebatcheu

Prima occasione per l’Atalanta al 4′. Demiral non riesce a colpire di testa, il pallone poi sbatte addosso a Palomino e si spegne sul fondo. L’undici di Gasperini sblocca il match al 10′. Imbucata di Pasalic per Freuler che serve Zapata. L’attaccante colombiano controlla e con una bellissima girata, leggermente deviata, fulmina Faivre. Lo Young Boys risponde al 17′ con un destro di prima intenzione di Rieder dal limite dell’area di rigore che termina sul fondo. Due minuti più tardi ancora Palomino pericoloso sugli sviluppi di un corner ma il suo colpo di testa non inquadra la porta. Lo Young Boys spinge alla ricerca del gol del pari ma è l’Atalanta ad avere un’altra occasione al 32′ con un tiro a giro di Pasalic che termina alto. Un minuto dopo grandi proteste della Dea per un contatto in area tra Lauper e il numero 88 nerazzurro ma Siebert non assegna il calcio di rigore. Nel momento di maggiore controllo da parte dell’Atalanta, però, arriva il gol del pari dello Young Boys grazie a un colpo di testa di Siebatcheu sugli sviluppi di un corner. Al 42′ è Garcia a sfiorare la rete del sorpasso con un tiro a giro dalla distanza. Nel finale di primo tempo duro pestone di Ngamaleu a Zappacosta. L’esterno ex Chelsea rimane dolorante fuori dal campo fino al fischio del direttore di gara e viene sostituito da Pezzella all’inizio della seconda frazione di gioco.

Calendario Champions League

Young Boys-Atalanta, che show: Muriel all'87' fa 3-3

Guarda la gallery

Young Boys-Atalanta, che show: Muriel all’87’ fa 3-3

Fuochi d’artificio nel finale

In apertura di secondo tempo ci prova Malinovskyi con un calcio di punizione dai 25 metri ma Faivre si allunga e respinge in calcio d’angolo. Al terzo tentativo Palomino riesce a bucare la porta dello Young Boys con un bellissimo sinistro piazzato dal limite dell’area. Al 53′ Atalanta vicina al tris con Duvan Zapata ma la sua conclusione a botta sicura viene murata da Burgy. Al 65′ ci prova Elia con un tentativo di punta dal limite ma Musso è attento e blocca a terra. Un minuto dopo Rieder si presenta in area di rigore ma ancora l’estremo difensore della Dea interviene in uscita fermando il numero 33 degli svizzeri. Al 68′ grande giocata del neo entrato Mambimbi che viene contrato al momento della conclusione. Al 71′ doppio cambio di Gasperini con Koopmeiners e Djimsiti che prendono il posto di Pasalic e Demiral. Due minuti dopo Zapata riesce ad andare via ad Hefti di prepotenza ma una volta davanti al portiere spara alto. Al 79′ grandissima conclusione dalla distanza di Pezzella ma Faivre vola e mette in angolo. Passa un minuto e lo Young Boys trova il pari grazie a un inserimento di Sierro, servito in maniera magistrale da Ngamaleu. All’84’ regalo di De Roon a Siebatcheu che grazie l’Atalanta sparando addosso a Musso. La Dea però è alle corde e qualche secondo dopo lo Young Boys trova il gol del sorpasso grazie a un siluro di Hefti che si infila all’incrocio. All’88’ entra Muriel al posto di Maehle e dopo pochi secondi trova una meravigliosa rete su calcio di punizione. Nell’ultimo minuto di recupero altra grandissima occasione per lo Young Boys con un tiro dalla distanza di Lauper sul quale si oppone Musso. 

Classifiche gironi Champions League

Precedente Juve, Allegri: "Abbiamo mollato, ma eravamo già qualificati" Successivo Chelsea-Juve 4-0: lezione per Allegri, Tuchel è primo

Lascia un commento