Yildiz titolare ma Turchia ko come la Spagna. Poco Koopmeiners nel poker dell'Olanda

È l’Ungheria ad aggiudicarsi l’incontro amichevole contro la Turchia. Un incontro che ha visto il bianconero Kenan Yildiz tra gli 11 titolari scelti da Vincenzo Montella per la sfida di Budapest. Nonostante la partita non mettesse nulla in palio, per l’attaccante classe 2005 – che il 4 maggio compirà 19 anni – è stata l’occasione di mettersi in mostra per aggiudicarsi la maglia da titolare contro la Lazio sabato 30 marzo. La squalifica di Vlahovic e l’infortunio di Milik hanno infatti liberato un posto tra le gerarchie di Allegri per la sfida dell’Olimpico.

Ed è proprio Yildiz a creare la prima occasione del match con un tiro pericoloso da dentro area al 18′. Ma gli uomini di Marco Rossi sbloccano le marcature al 48′ con il rigore di Szoboszlai. La Turchia reagisce allora con l’attaccante bianconero, che al 72′ chiama ancora in causa Gulacsi con un tiro all’angolino basso. Nel finale, il Var annulla a Schafer il gol del 2-0.

Spagna ko, poker Olanda

La Spagna esce sconfitta dal match contro la Colombia. Nell’amichevole disputata al London Stadium, la formazione di De La Fuente passa in svantaggio dopo un’ora di gioco. Una gara dai bassi ritmi fin dal primo tempo, con l’unica emozione proposta da Dani Vivian al 19′. Il difensore dell’Athletic Bilbao colpisce di testa da distanza ravvicinata, ma senza trovare la porta.

Le squadre tornano così negli spogliatoi a reti inviolate. Nella ripresa, è ancora la Spagna a proporsi in avanti. Al 48′, Gerard Moreno trova lo spazio per il tiro, respinto però da un ottimo intervento del portiere. Ma a trovare il gol dell’1-0 è la Colombia, che si porta in vantaggio al 61′ grazie al colpo di testa di Daniel Munoz su assist di Luis Diaz. Gli spagnoli reagiscono con Pedro Porro, che al 70′ raccoglie un pallone vagante e calcia di poco a lato. Al triplice fischio esultano gli uomini di Lorenzo.

Gara a senso unico alla Johan Cruijff Arena, dove l’Olanda ha battuto la Scozia nell’altra amichevole della giornata con un netto 4-0. La formazione allenata da Koeman si porta in vantaggio al 40′ del primo tempo con Reijnders. Ma è soltanto nell’ultima mezz’ora di gioco che i padroni di casa dilagano andando a segno con Wijnaldum (72′), Weghorst (84′) e Malen (86′). Nel finale c’è spazio anche per Koopmeinersobiettivo di mercato della Juve – subentrato solo all’82’ all’ex centrocampista della Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Mukau, la sorpresa del campionato belga Successivo Pau Cubarsí nel segno di Piqué e Puyol

Lascia un commento