Wenger “In questo calcio è facile sapere chi vince. L’Arsenal è la mia storia”

Parla Wenger “In questo calcio è facile sapere chi vince. L’Arsenal è la mia storia”.

Intervistato da La Repubblica, l’ex allenatore dell’Arsenal Arsene Wenger ha parlato un po’ di sé, del calcio e della sua carriera:

“Addio all’Arsenal? Allora non potevo sapere quanto mi avrebbe fatto male nei mesi successivi. Oggi sono sereno. Ho scoperto la famiglia, gli affetti, il tempo, le città. Tornerò allo stadio a vedere l’Arsenal, ma non sono pronto. È la mia squadra, la mia storia”.

La sfida con Alex Ferguson

“Quando si giocava contro lo United era anche una sfida tra me e lui. Dopo il ritiro lui è rimasto a Manchester, fuori dalle mie traiettorie. Lo stimo e lo rispetto, ma non siamo rimasti in contatto. Quello che dovevamo dirci ce lo siamo detti in campo”.

Nella lunga intervista Wenger ha anche trattato l’argomento Financial Fair Play:

“Va rivisto. I club che dominano in Europa lo fanno grazie a quello che hanno speso prima dei vincoli. Si sono congelate le posizioni acquisite, questo falsa la competizione.

Oggi è facile indovinare chi vincerà, mentre il bello del calcio dovrebbe essere l’imprevedibilità. E per i nuovi investitori è complicato fare profitti. Bisogna aprire le porte, pur con controlli stretti”. (Fonte: La Repubblica)

Precedente Conte punge Eriksen: "Gioca poco? Ha avuto tante occasioni” Successivo Sassuolo, De Zerbi: "Il Verona sta facendo meglio di tutti"

Lascia un commento