Vlahovic: Dovevo farne quattro…Ho guardato tutti, orgoglioso di questa Juve

Vlahovic su Allegri

«Il mister è stato bravissimo a inserire tutti i giovani. Anche io lo sono, ma ci sono ragazzi di 18 o 19 anni. Ad esempio Kean, Nonge, Mire. Ora non voglio dimenticare qualcuno, ma il mister ha fatto un grandissimo lavoro. Fino a qualche giornata fa eravamo in lotta per lo Scudetto. Penso che già dall’anno prossimo dobbiamo pretendere di vincere lo Scudetto. Qui conta solo vincere, il resto non conta. Il mister ha fatto un grandissimo lavoro, dobbiamo seguirlo ancora perchè ci ha fatto crescere tantissimo”. Vlahovic ha poi continuato così: “Ci sono state circostanze come la gara con l’Empoli che ci hanno dato un colpo mentale. Con l’Inter abbiamo perso meritatamente, ma anche noi siamo entrati in partita dopo una batosta con l’Empoli. Poi con l’Udinese non abbiamo vinto e poi sappiamo tutti come è andata. Sono ulteriori step di crescita, sono cose che ci aiuteranno già dal prossimo anno».

Gli obiettivi stagionali

«Obiettivi? Vinciamo un trofeo e andiamo in Champions. Alle cose personali non penso, se la squadra vince siamo tutti bravi. Penso solo ad aiutare la mia squadra, siamo un grande gruppo e so quanto ci tengono tutti. Questa cosa ci spinge ad andare avanti. Se uno fa 20 gol e la squadra niente non ha senso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ligue 1, rallenta il Nizza di Farioli: male anche Lione e Rennes Successivo Allegri e il futuro alla Juve: "Nessun dilemma, c'è una priorità assoluta"