Villar-Gravenberch, i rivali in Ajax-Roma che potevano essere compagni

Giovedì ad Amsterdam l’andata dei quarti tra i giallorossi e l’Ajax: a centrocampo sfida speciale tra due ragazzi nel mirino di tante big con un intreccio alle spalle…

La prima cosa che li accomuna è che piacciono a mezza Europa. La seconda è che molte delle fortune del centrocampo della loro squadra dipendono dal loro stato di forma. La terza è che hanno coraggio e personalità. Se però Ryan Gravenberch quel coraggio ce l’ha da sempre, tanto che da anni è considerato un predestinato, Gonzalo Villar se l’è dovuto costruire mattone dopo mattone. Inevitabile se, invece che nell’Ajax, giochi nell’Elche, seconda serie spagnola.

COPPIA MANCATA

—  

La Roma li avrebbe voluti entrambi e la doppia operazione avrebbe portato la firma di Gianluca Petrachi e Guido Fienga con la benedizione, ovviamente, di Fonseca. Se per Villar, nonostante la trattativa non sia stata facilissima, ci sono però voluti meno di 5 milioni, Gravenberch sarebbe potuto arrivare se, un anno fa, non avesse rinnovato con l’Ajax. Al suo agente, Mino Raiola, era stato riferito dell’interessamento della Roma, ma poi il ragazzo ha scelto di restare ad Amsterdam. Lo scorso 24 marzo, tra l’altro con la storica maglia orange numero 14, ha esordito in nazionale, mentre Villar è ancora in Under 21 e aspetta la chiamata di Luis Enrique.

SFIDA EUROPEA

—  

Giovedì si ritroveranno di fronte per l’andata dei quarti di Europa League che sarà, tra le tante, anche la sfida tra questi due ragazzi che piacciono a mezza Europa, dalla Spagna all’Inghilterra. Gravenberch, classe 2002, in questa stagione è diventato un titolare inamovibile dell’Ajax con 37 presenze (e 4 gol) e lo stesso ha fatto con la Roma Villar, quattro anni più grande, che di partite ne ha giocate 36, senza trovare ancora la via della rete. L’olandese, oggi, vale almeno 40 milioni, lo spagnolo qualcosa in più della metà, ma la sensazione è che possano entrambi, col tempo, crescere di valore. E chissà che il doppio confronto europeo non dica anche chi, dei due, sia più pronto a spiccare il volo.

Precedente Sky o DAZN? Calendario e programma tv dalla 30^ alla 34^ giornata di Serie A Successivo De Zerbi, anche con l'Inter esclusi i nazionali: "Pensiamo oltre il calcio"

Lascia un commento