Viktoria Plzen-Inter, Bilek: “Dzeko tra i più forti al mondo”

A sentire l’allenatore, Michal Bilek, domani non ci dovrebbe essere partita tra i cechi del Viktoria Plzen e l’Inter. Il tecnico parla infatti di quella nerazzurra come di una squadra “senza punti deboli”. In realtà, dopo la prima sconfitta in quel di Barcellona, la formazione di casa vuole sfruttare il fattore campo, mentre i nerazzurri proveranno a riscattare la sconfitta interna con il Bayern Monaco.

Bilek: “Dzeko e Lautaro sono due attaccanti molto forti”

La rosa dell’Inter spaventa Bilek: “Non hanno punti deboli. È una squadra molto forte, con due attaccanti come Dzeko e Lautaro molto forti, ma lo stesso vale anche per i centrocampisti. Sono bravi ad attaccare velocemente, dovremo stare attenti a non concederglieli spazi negli ultimi metri”.

L'Inter è pronta per la Champions

Guarda il video

L’Inter è pronta per la Champions

Bilek: “I nostri tifosi ci spingono ad andare avanti, giochiamocela”

Nel girone, con Bayern Monaco, Barcellona e Inter, il Viktoria dovrebbe giocare il ruolo di cenerentola: “Quando abbiamo visto il sorteggio, abbiamo capito che sarebbe stato un gruppo molto difficile da affrontare. Però per noi è importante giocare in casa, i nostri tifosi ci spingono ad andare avanti, dobbiamo giocarci le nostre possibilità. Sono tre squadre allo stesso livello, tutte le partite del girone saranno molto difficili. E avere i tifosi che ci spingono, mi ripeto, è una cosa fondamentale”.

Bilek: “Kopic non è pronto, Chory è da valutare”

Capitolo formazione: Kopic non è ancora pronto, sicuramente domani non giocherà. Dopo l’ultima di campionato Chory ha alcuni problemi, vediamo se potrà giocare dal primo minuto oppure no. Che formazione schiererò? Vediamo, non ho ancora deciso”.

Bilek: “Inter o Barcellona, le prepariamo allo stesso modo”

Non ci sono state novità nella preparazione della partita: “Al Camp Nou era un incontro che ci aspettavamo difficile, ma in generale prepariamo ogni partita allo stesso modo. Per noi è importante essere nella fase a gironi di Champions League, dobbiamo prepararle tutte al massimo”.

Bilek: “Dzeko? Non dobbiamo farlo arrivare davanti alla porta”

Come si ferma Dzeko: “E’ uno degli attaccanti più bravi che ci sono, e lo dimostra il fatto che giochi nell’Inter. Dobbiamo stare attenti a lui, non dobbiamo farlo arrivare davanti alla porta perché lì riesce sempre a segnare. Quello sarà importante”. L’Inter non sarà sotto pressione dopo il Bayern: “Tutti i giocatori nerazzurri sono professionisti e una partita persa, anche se in Champions, non gli fa effetto. Sanno che ci sono altre partite da giocare, noi ci aspettiamo di essere pronti a rendergli le cose difficili”.

Inter, ritrovato il sorriso per la trasferta a Plzen

Guarda la gallery

Inter, ritrovato il sorriso per la trasferta a Plzen

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Juve, Ryanair sull'errore del Var: l'ironico commento sui social Successivo Marocco, i convocati per le amichevoli con Cile e Paraguay: tre italiani, anche Cheddira

Lascia un commento