Verona, Tudor: “Tre gare in una settimana? Una pazzia”

VERONA – “Tre partite in una settimana? È una pazzia, complimenti a chi ha stilato il calendario. Dopo la Roma a Salerno, poi dopo due giorni a Genova: serve più buonsenso, anche se non abbiamo scuse, per noi sarà un’altra battaglia“. Parola di Igor Tudor, tecnico del Verona, in conferenza stampa alla vigilia della gara con il Genoa: “Affrontiamo una squadra forte e dobbiamo vedere come stanno i ragazzi per decidere chi far giocare. Kalinic? Vedremo anche le sue condizioni, con cinque cambi anche chi entra sarà decisivo. Con Nikola ho giocato sei mesi, ma ha qualità nonostante negli ultimi anni abbia perso un po’ di forza nelle gambe visto che ha giocato poco. Sono contento di averlo, ma tratto tutti allo stesso modo e gioca chi merita. Ora finiamo questo ciclo al meglio, sono sicuro che faremo una bella gara”.

“A Salerno meritavamo i tre punti. Veloso? Per noi è un leader”

Sul pari di Salerno: “Dopo averla rivista sono convinto che la Salernitana non abbia creato niente nonostante i due gol. Noi abbiamo avuto tante occasioni e meritavamo i tre punti, anche se il calcio a volte è così. Hongla per Tameze? È stata una scelta tecnica, sono giocatori simili e scelgo in base a quello che vedo in allenamento, Hongla è un ragazzo di prospettiva e non facile adattarsi”. Sul possibile recupero di Veloso: “Miguel è un leader di questa squadra, un giocatore chiave e a breve tornerà con noi. Ilic e Caprari? Non posso che parlar bene di loro, hanno qualità e lavorano per crescere ancora”. Poi la chiosa: “Tra gli infortunati potremmo recuperare il solo Sutalo“.

Precedente Juve, Adani punge Allegri: "Sento solo urla e richiami" Successivo Probabili formazioni Venezia-Torino: aggiornamenti

Lascia un commento