Verona, Simeone si presenta: “Per il Verona pronto a metterci garra!”

Il nuovo attaccante gialloblù: “Mi identifico con la voglia di lottare che ha l’Hellas”

Giovanni Simeone, nuovo acquisto dell’Hellas Verona, si presenta in conferenza stampa. Queste le dichiarazioni dell’attaccante.

Come mi definisco? Sacrificio, garra. Questo è il mio input per andare sempre avanti: lottare su ogni pallone.  Con l’Inter non ho giocato? Ero arrivato il giorno prima, ero a disposizione, ma avevamo fatto tutto in ventiquattro ore, avevo svolto un solo allenamento, era giusto giocassero altri.

Venire a Verona è per me la scelta giusta. Mi identifico molto con la squadra, con i suoi valori, con la voglia di lavorare e lottare su ogni pallone. Sentivo che un cambio fosse la cosa giusta, quando ho sentito la chiamata del direttore D’Amico ho capito cosa intendeva, era quello che volevo io e poi, nel corso del mercato, gli ho sempre detto che volevo venire qui. Mi è sempre piaciuta la squadra. Rafa (l’ex portiere del Verona Rafael) mi ha parlato della città come la più bella d’Italia. Lui ha passato molti anni belli qui, mi ha sempre parlato molto bene dell’ambiente. Mio papà è contento, perché suo figlio intraprende una nuova avventura. Lo sento sempre, mi chiede come vanno gli allenamenti, è entusiasta.

Meglio come punta unica o con un uomo vicino? In campo bisogna capire cos’è meglio per la squadra. La cosa più importante è riuscire a trovare un buon equilibrio.  Posso adattarmi in entrambi i casi. Sarà l’allenatore a trovare la miglior formula.

Ho trovato un Di Francesco sereno, contento del mio arrivo e della squadra che ha. Mi ha detto che mi sarei trovato molto bene, per me può essere una grande opportunità. Concordo con lui, penso che sia così, è una squadra che corre, che attacca. L’ho trovato entusiasta. L’obbiettivo è la salvezza, sarà un anno molto importante, in ogni gara bisogna lottare su ogni palla, questo fa la differenza. Verona per me è una possibilità per continuare a crescere. Sono molto contento qua, mi è stata data una grandissima opportunità e sono contento di averla”.

Precedente Big Mac, l'Airone, Mascara e...: chi sono le meteore della nostra Nazionale Successivo Napoli-Juve, non parte la prevendita dei biglietti: è un match ad alto rischio

Lascia un commento