Verona-Parma 2-1: Juric ritrova il sorriso, D’Aversa affonda

VERONA – Il monday night della 22ª giornata di Serie A si chiude con il successo del Verona sul Parma per 2-1. La formazione di Juric torna a vincere dopo i due ko di fila che avevano seguito il 3-1 rifilato al Napoli. Continua il momento nerissimo del Parma di D’Aversa che non vince dal 30 novembre in campionato (2-1 in casa del Genoa): da allora sono arrivate 13 gare senza vittorie con appena 4 punti conquistati (1 solo nelle ultime 10 partite. Quella di stasera è la quinta sconfitta di fila, comprendendo anche la Coppa Italia).

Verona-Parma 2-1, tabellino e statistiche

Verona-Parma, la cronaca

L’Hellas è privo degli squalificati Faraoni e Zaccagni: Lasagna è il terminale offensivo al posto dell’infortunato Kalinic mentre Lovato vince il ballottaggio con Magnani. Nella difesa scaligera c’è l’ex romanista Cetin, che non era titolare proprio dalla gara di andata contro gli emiliani. Il Parma si presenta con Bani e Cornelius preferiti ad Alves e Zirkzee: non è ancora disponibile il nuovo acquisto Pellè, alle prese con un problema a un polpaccio. Il match, nel gelo del Bentegodi, si accende con il gol del Parma su calcio di rigore all’8’: Silvestri e Karamoh entrano a contatto in area, l’arbitro Massimi di Termoli lascia correre prima di essere richiamato dal Var e assegnare il penalty. Kucka non sbaglia dal dischetto. Il Verona impiega 5 minuti per pareggiare: cross di Lazovic da destra, spizzata di Lasagna e conclusione a rete di Dimarco, deviata da Grassi. Lo stesso Dimarco sfiora il raddoppio su calcio di punizione al 38’: Sepe vola e toglie il pallone dall’incrocio dei pali. Al 62′ l’Hellas raddoppia con un perfetto colpo di testa di Barak, al quinto gol in campionato, su corner di Dimarco. La marcatura del centrocampista ceco entra nella storia del Verona in quanto è la millesima della squadra gialloblù in Serie A. Il Parma prova a reagire, ma non riesce a farsi pericoloso davvero dalle parti di Silvestri. Sono invece i padroni di casa a sfiorare il tris, nel finale, con il nuovo entrato Bessa. Vince il Verona per 2-1: il Parma è penultimo.

Serie A, la classifica

Precedente Modena, il 4-1 al Matelica vuol dire terzo posto: scavalcato il Perugia Successivo Bundesliga, il Bayern frena! Pareggio rocambolesco con il Bielefeld

Lascia un commento