Verona-Inter, dieci anni di Daspo all’aggressore di Nonis

Il conduttore tv era stato aggredito fuori dal Bentegodi dopo il match. L’uomo è un noto ultra gialloblu, già con precedenti

Il questore della provincia di Verona, Ivana Petricca, tramite la Divisione anticrimine locale, ha emanato un Daspo della durata di 10 anni con la prescrizione dell’obbligo di firma per 5 anni nei confronti di M.A., identificato nei giorni scorsi – grazie alle indagini condotte dalla Digos scaligera – come responsabile dell’episodio di domenica 27 agosto, al termine di Hellas Verona-Inter, al Bentegodi di Verona.

Già daspato

—  

Affiancato da altre persone, il delinquente al termine della partita aveva aggredito il conduttore tv Fabrizio Nonis (che ha riportato la perforazione del timpano) e il figlio, allo stadio per sostenere la squadra nerazzurra. Nei confronti dell’uomo, noto ultra veronese già precedentemente daspato per reati in occasione di manifestazioni sportive nonché noto per i suoi precedenti, il questore ha anche emesso un provvedimento di avviso orale, invitandolo a uniformare il suo comportamento ai principi di legge.

Precedente Raspadori, dal tifo per l'Inter ad Aguero: 5 cose che (forse) non sai sull'attaccante azzurro Successivo Udinese, Forestieri e Stryger Larsen in gruppo

Lascia un commento