Ventura dice basta: “Lascio il calcio. Mancio, vai al Mondiale per vincerlo”

Nel giorno del match decisivo per il Mondiale con la Svizzera, il c.t. del flop mondiale con la Svezia si ferma: “Gli anni passano, basta campo per me, voglio godermela. E faccio gli auguri agli azzurri”

Quattro anni fa l’amarissima eliminazione con la Svezia che costò l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale in Russia. Ora, proprio nel giorno in cui gli azzurri si giocano la qualificazione a Qatar 2022, Gian Ventura, c.t. azzurro di quella serata disgraziata a San Siro, si ferma e lascia il mondo del calcio. “Ho deciso di fermarmi. Non voglio più affrontare discorsi di campo”. Con queste parole l’allenatore ora 73enne annuncia il suo addio al calcio dopo l’ultima esperienza sulla panchina della Salernitana che risale alla stagione 2019-2020. E un pensiero, oggi, non può che andare a Mancini: “Faccio un grande in bocca al lupo a Mancini affinché possa andare ai Mondiali e vincerli”

In un’intervista rilasciata a Tuttomercatoweb, l’ex c.t. chiude la sua lunga carriera da allenatore, cominciata nel 1976 dalle giovanili della Sampdoria e che lo ha visto in panchina per oltre mille partite. “Dopo trentasette anni di calcio con tante soddisfazioni e qualche momento negativo penso sia un mio diritto riprendere la mia vita. Gli anni passano, voglio godermi la vita”

Precedente Ottovolante Juve. Tre cose da salvare e tre da buttare a un terzo di campionato Successivo Gigi Riva “Ho fatto terza dose, no vax? Assurdi”/ “La mia badante ha preso il covid”

Lascia un commento