Venezia, scossa Aramu: “Empoli importante per la salvezza”

VENEZIA – Empoli-Venezia può essere già una gara spartiacque per gli arancioneroverdi. Dopo due sconfitte consecutive gli uomini di Zanetti cercano i primi punti pesanti in chiave salvezza: “Sabato ad Empoli – spiega Mattia Aramu, che tornerà a disposizione proprio contro i toscani – sarà una partita importante per il nostro cammino, portare a casa un risultato positivo sarebbe un passo importante anche in ottica salvezza. Di sicuro daremo tutto in campo, perchè vogliamo assolutamente raggiungere l’obiettivo prefissato a inizio stagione. Loro dopo la vittoria contro la Juventus saranno carichi, noi dobbiamo andare lì ed essere consapevoli di poter fare risultato, è l’unica strada per vincere ed è una strada che ci ha portato in Serie A. Abbiamo un credo e dobbiamo continuare così“. Il numero 10 del Venezia è stato uno dei protagonisti della promozione dello scorso anno, e vuole ritrovare il suo posto anche nella massima categoria: “Per me è un’emozione incredibile riassaporare la Serie A, anche perché averla ottenuta da protagonista sul campo l’anno scorso e sentirsi ora elemento importante per la squadra è diverso rispetto a quando ho esordito nella massima serie con il Torino. Quest’anno questa categoria la sento mia – conclude – e mi sento partecipe al 100% della squadra, la A è il campionato che tutti sognano sin da bambini“.

Esagerata Udinese: 3-0 al Venezia per il primo successo

Guarda la gallery

Esagerata Udinese: 3-0 al Venezia per il primo successo

“Dobbiamo compattarci come lo scorso anno”

Non è ancora tempo di drammatizzare, nonostante gli 0 punti in classifica. Ma di certo il Venezia vorrà ritrovare sé stessa, ovvero la squadra che lo scorso anno si è guadagnata la promozione: “A livello di squadra – sottolinea Aramu – stiamo lavorando tanto ed in questo momento dobbiamo compattarci esattamente come accaduto l’anno scorso. Sono arrivati tanti giocatori nuovi, sapevamo che ci avremmo messo un pò di tempo per amalgamarci ed è anche compito di chi è qui da più tempo è quello di agevolare l’inserimento dei nuovi innesti. In questo momento il morale non è alle stelle, ma sappiamo di avere il potenziale per risollevarci. La Serie A è difficile – conclude – e non lo scopro di certo io, ma con la forza del gruppo dobbiamo riuscire a crescere“.

CorrieredelloSport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente Cattoni: "Il Trento come un treno in corsa. Pasquato aggiunge nuova energia" Successivo Cristiano Ronaldo, clamoroso sfogo: "In gabbia e senza privacy, essere me è noioso"

Lascia un commento