Venezia, Aramu suona la carica: “C’è il potenziale per rialzarci”

VENEZIA – Non sarà decisiva, ma di certo Empoli-Venezia può essere già alla terza giornata un crocevia importante per la stagione di entrambe. Questa, almeno, la sensazione di Mattia Aramu: “Sabato ad Empoli – ha spiegato in conferenza stampa – sarà una partita importante per il nostro cammino, portare a casa un risultato positivo sarebbe un passo importante anche in ottica salvezza. Di sicuro daremo tutto in campo, perchè vogliamo assolutamente raggiungere l’obiettivo prefissato a inizio stagione. Loro dopo la vittoria contro la Juventus saranno carichi, noi dobbiamo andare lì ed essere consapevoli di poter fare risultato, è l’unica strada per vincere ed è una strada che ci ha portato in Serie A. Abbiamo un credo e dobbiamo continuare così“. Il numero 10 del Venezia tornerà a disposizione di Zanetti proprio contro i toscani, e non vede l’ora di riabbracciare la massima serie: “Per me è un’emozione incredibile riassaporare la Serie A, anche perché averla ottenuta da protagonista sul campo l’anno scorso e sentirsi ora elemento importante per la squadra è diverso rispetto a quando ho esordito nella massima serie con il Torino. Quest’anno questa categoria la sento mia – conclude – e mi sento partecipe al 100% della squadra, la A è il campionato che tutti sognano sin da bambini“.

Udinese di forza per la prima vittoria: steso il Venezia!

Guarda la gallery

Udinese di forza per la prima vittoria: steso il Venezia!

“Con la forza del gruppo possiamo crescere”

L’inizio di campionato non è stato certo esaltante per il neopromosso Venezia. Dopo due sconfitte è già ora di invertire la rotta per evitare guai peggiori: “A livello di squadra – sottolinea Aramu – stiamo lavorando tanto ed in questo momento dobbiamo compattarci esattamente come accaduto l’anno scorso. Sono arrivati tanti giocatori nuovi, sapevamo che ci avremmo messo un pò di tempo per amalgamarci ed è anche compito di chi è qui da più tempo è quello di agevolare l’inserimento dei nuovi innesti. In questo momento il morale non è alle stelle, ma sappiamo di avere il potenziale per risollevarci. La Serie A è difficile – chiosa – e non lo scopro di certo io, ma con la forza del gruppo dobbiamo riuscire a crescere“.

Tuttosport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente Mourinho: "Vogliamo una Roma vincente anche nel futuro" Successivo Bryan, l’addio della famiglia: "Il calcio la tua passione, hai smesso di soffrire"

Lascia un commento