Vasquez firma e va via: Milan nei guai

MILANO Ieri è stata la giornata delle visite mediche per Vasquez: il colombiano rappresenta le prove tecniche di futuro, studiando già da secondo portiere del Milan. Che possa tenere il posto in caldo a Maignan, come guardiano rossonero, andrà valutato nelle prossime settimane. Senz’altro dalla seconda metà di gennaio in avanti, all’interno di un mese che sembra precluso al francese. Ragionando sul lungo periodo, Maignan – costretto a saltare anche il Mondiale, dopo il doppio infortunio autunnale – potrebbe essere in campo tra la serata del 5 febbraio contro l’Inter, stavolta in campionato, e quella del 14 col Tottenham in Champions League. Perlomeno, l’obiettivo del Milan è averlo pronto per i grandi appuntamenti. Intanto, l’iter seguito da Vasquez, che la società ha prelevato dai paraguaiani del Guaranì, comprendeva il passaggio in sede per firmare il contratto. Un affare da 500.000 dollari complessivi (una metà al club e l’altra al giocatore), come spiegato ieri dal presidente Daher. 

Il Milan torna a fare sul serio

Guarda la gallery

Il Milan torna a fare sul serio

Corsa a tre?

Quindi il ritorno in Colombia, dove Vasquez sistemerà le pratiche burocratiche per poi presentarsi a Milanello. Il 28 gennaio, tuttavia, il ragazzo potrebbe far parte dell’amichevole tra Colombia e Usa (fuori dalle date Fifa) quale sua prima convocazione in Nazionale. Per le prossime due settimane, allora, Pioli avrà solo Tatarusanu e Mirante come portieri impiegabili: lo scorso settembre, l’infortunio di Maignan aveva obbligato il Milan a riaprire la lista Uefa per dare la possibilità al rumeno di giocare in Champions. A cavallo del Mondiale, la situazione è diventata più grave del previsto per un Maignan già determinante nella conquista dello scudetto 2021/22. Qualora i suoi tempi di recupero dovessero dilatarsi, sarebbe corsa a tre per la porta. Nel frattempo, sempre ieri a Casa Milan si è visto anche Bakayoko: il centrocampista, in prestito dal Chelsea, è fuori dal progetto rossonero e quest’anno non ha mai giocato. Ha una richiesta dal Galatasaray oltre a piacere all’Adana Demirspor e all’Olympiacos. 

Milan, discorso di Pioli alla squadra: c'è anche Ibrahimovic in campo

Guarda la gallery

Milan, discorso di Pioli alla squadra: c’è anche Ibrahimovic in campo

Ancora Diaz

Pioli a Salerno non avrà otto giocatori nel primo appuntamento del nuovo anno. Più Diaz – all’ottava partita consecutiva da titolare in campionato – che De Ketelaere sulla trequarti. Calabria è pronto al rientro, con la fascia da capitano al braccio, dopo il lungo infortunio. Perfettamente riuscita l’operazione alla spalla destra per Ballo-Touré, recupero stimato in quattro settimane. 

Milan, visite mediche per Vásquez

Guarda il video

Milan, visite mediche per Vásquez

Precedente Rabiot e gli altri, il futuro alla Juve è appeso a un filo Successivo Lukaku e Dzeko, la strana coppia: tante sfide da avversari, solo 23 minuti insieme

Lascia un commento