"Va bene, facciamo come dici tu!”: Real-Bayern e l'incredibile retroscena Joselu

All’inizio gli dicevano che era un figlio di papà, un raccomandato, uno che se avesse avuto un altro cognome avrebbe fatto altro nella vita. Ma è già da un po’ di tempo che i pregiudizi sono crollati e ieri, Davide Ancelotti, il figlio di Carletto, ha dato dimostrazione di essere un elemento fondamentale per lo staff del Real e, probabilmente, un futuro grande allenatore. Tutto è successo quando il Real, sotto di un gol, nella semifinale di ritorno, stava cercando una soluzione per ribaltare la situazione.

Joselu in campo: il retroscena tra gli Ancelotti

In panchina c’è stato un consulto e alla fine, Clarence Seedorf (che seguiva la partita per Amazon) ha notato come Carletto si sia rivolto al figlio Davide e gli abbia detto: «Va bene facciamo come dici tu!» e abbia mandato in campo il 34enne Joselu, che ha poi risolto la partita con una storica doppietta. Davide Ancelotti, 34 anni, è dal 2016-2017 che fa il vice allenatore nelle squadre allenate dal padre e in Spagna è ormai considerato un elemento determinante nei recenti successi del Real Madrid. Studiosissimo, appassionato di nuove tecnologie, aggiornatissimo sulla preparazione atletica, Davide sta imparando dal padre l’arte della gestione del gruppo e in Spagna giurano che diventerà un grande allenatore come il papà. Al punto che già nella scorsa estate qualche club, compresa qualche piccola italiana, gli aveva offerto la panchina. Davide dice di no a tutti, perché vuole continuare la scuola da… papà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Fiorentina in finale di Conference: quanto ha guadagnato finora Successivo Atalanta-Fiorentina: dove vederla in tv, streaming e formazioni

Lascia un commento