Uruguay, il figlio del “Chino” Recoba firma il primo contratto da pro

Jeremía Recoba ha firmato venerdì il suo primo contratto da professionista con il Nacional. Il 19enne centrocampista è nel club uruguaiano dall’ottobre 2021: “È una sfida spettacolare”.

Jeremía Recoba, figlio dell’ex calciatore uruguaiano Álvaro “Chino” Recoba, ha firmato il suo primo contratto da professionista con il Nacional, club in cui è entrato nel 2021. “Questo è il giorno più importante per me, perché firmare un contratto con un club grande come il Nacional è una sfida spettacolare. È la squadra di cui sono tifoso e mi piacerebbe continuare a crescere qui”, ha dichiarato il 19enne centrocampista, nelle dichiarazioni riportate da Nacional TV.

Ha inoltre sottolineato il lavoro svolto da quando è arrivato nella società 49 volte campione d’Uruguay e ha ringraziato tutti i direttori tecnici con cui ha lavorato. Attualmente, sebbene si sia allenato in alcune occasioni con la prima squadra, Jeremía Recoba continua a far parte del team che milita in Tercera División, dove è allenato proprio dal padre.

Insieme hanno vinto il campionato di categoria nella scorsa stagione, in cui i Tricolores hanno vinto i tornei Apertura e Clausura, quest’ultimo senza perdere in nessuna delle 15 partite disputate.

Nato a Montevideo nel marzo 1976, Álvaro Recoba ha giocato nel Nacional in 3 periodi, l’ultimo dei quali tra il 2011 e il 2015, quando ha posto fine alla sua lunga carriera. Il “Chino” vi ha disputato 176 gare, vincendone 110 e segnando 61 gol. Ha vinto anche 7 titoli ufficiali, tra cui le edizioni 2011-2012 e 2014-2015 del campionato uruguaiano. Nel corso della carriera l’ex Inter ha giocato anche per Danubio, Venezia e Torino, oltre che per il Panionios in Grecia. Ha anche difeso i colori della Celeste (68 match in cui ha realizzato 10 reti).

Nel 2022 Álvaro, che due anni prima aveva assicurato in un’intervista a EFE la sua intenzione di diventare allenatore, ha assunto il ruolo di nuovo direttore tecnico della squadra di terza divisione del Nacional.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo del calcio senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Derbyderbyderby per scoprire tutte le news di giornata.

Precedente Zanetti, l’amicizia con gli Autogol e il segreto delle vittorie della sua Inter Successivo Elmas: "Campo indegno, chiedo scusa a tutti gli italiani e all'Europa"