United, Cristiano Ronaldo verso la panchina. Solskjaer: “Prima o poi entra”

MANCHESTER (Regno Unito) – “Ha fatto un buon precampionato con la Juventus, ha giocato in nazionale, ha passato una buona settimana qui con noi. Prima o poi sarà sicuramente in campo, questo è certo“. Così Ole Gunnar Solskjaer, tecnico del Manchester United, in merito all’esordio di Cristiano Ronaldo nella gara di domani ad Old Trafford contro il Newcastle. Per il campione portoghese si tratta in realtà del suo secondo debutto con la maglia dei Red Devils: “Tutti si evolvono durante la propria carriera – ha spiegato Solskjaer –. Cristiano è un giocatore diverso da quello che se n’era andato, ma è ancora in forma. Cercherà nei prossimi anni di giocare il più possibile e di segnare il più possibile. Sta aggiungendo delle abilità che in squadra non avevamo. Beh (ride, ndr), in realtà nessuno le ha davvero. E’ uno dei migliori giocatori“.

Solskjaer: “Ronaldo pretende il massimo da se stesso e dagli altri”

Questo è quello che fa: ha vissuto la sua vita con la disciplina di un grande, grande giocatore. Non c’è posto dove nascondersi quando si hanno vincenti come lui. Non puoi andare in allenamento e dare il 95% e non essere concentrato. Questo è quello che pretende da se stesso e da tutti gli altri“. Solskjaer è convinto che Ronaldo possa giocare ai massimi livelli fino a 40 anni, come un altro grande dello United Ryan Giggs. Ma ha avvertito di non aspettarsi lo stesso Ronaldo che è arrivato per la prima volta allo United come un’ala magra di 18 anni. “E’ uno dei migliori, ovviamente, nell’aria. Il suo desiderio di arrivare sui cross non è secondo a nessuno. Conosce meglio il gioco, in quali posizioni mettersi e quando correre. Ed è ancora veloce, sembra dalle statistiche. È una stella splendente e di spicco per tutti a cui guardare, e sarà un leader in questo spogliatoio“, ha aggiunto Solskjaer.

Solskjaer: “Il numero 7 a Ronaldo? Cavani è stato straordinario”

Infine, sul numero 7 ceduto da Cavani a Cristiano Ronaldo, Solskjaer ha concluso: “Edinson è stato straordinario. Cristiano gli ha telefonato e si sono parlati. Scambiarsi il numero di maglia mostra il rispetto che ha per Cristiano, ma anche Cristiano parlando con Edinson ha dimostrato grande rispetto. Sono due professionisti“, ha chiosato il tecnico dello United.

Solskjaer su CR7: "Di sicuro non firma per stare in panchina"

Guarda il video

Solskjaer su CR7: “Di sicuro non firma per stare in panchina”

CorrieredelloSport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente Napoli-Juve, i convocati di Allegri. C'è Ramsey Successivo Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo: Zaniolo non verrà rischiato, spazio a Perez

Lascia un commento