Una Juve per giovani: Fagioli-Rovella la doppia via di Allegri per sostituire Pogba

Il tecnico studia le alternative per l’esordio in campionato contro il Sassuolo. Per Fagioli rinnovo a un passo, Rovella per ora resta ma a fine mercato può andare in prestito

Massimiliano Allegri nel post partita di Villar Perosa è stato molto chiaro: “L’infortunio di Pogba ci ha lasciato a piedi, la società è vigile sul mercato ed entro il 31 agosto la rosa va completata”. Aggiungendo poi a specifica domanda su Paredes: “Abbiamo Locatelli, abbiamo Rovella, abbiamo dei buoni giocatori e sono contento così”. La verità come sempre sta nel mezzo: il tecnico bianconero aspetta sì rinforzi dall’ultimo giro di shopping estivo, in particolare un regista che era già stato messo in preventivo prima che il ginocchio del Polpo facesse crack, ma sa anche che per la prima giornata di campionato, alla quale mancano ormai meno di 10 giorni, potrebbero non arrivare. Così la sicura assenza del nuovo numero 10 contro il Sassuolo, quando la Juventus debutterà all’Allianz Stadium nella sera di Ferragosto, può diventare l’occasione per lanciare uno dei due giovani che si stanno giocando il posto anche per la permanenza in bianconero: Nicolò Fagioli e Nicolò Rovella, stesso nome, stesso anno di nascita (2001), stesso ruolo (centrocampista), stessa voglia di dimostrare di essere pronti per la Signora.

La differenza è che Fagioli è già stato in bianconero prima di finire in prestito alla Cremonese, dove ha fatto molto bene, contribuendo in maniera decisiva alla promozione in Serie A, mentre Rovella è una new entry assoluta, acquistato a gennaio 2021 e lasciato in prestito al Genoa. La tournée americana è stata per entrambi l’occasione per mettersi in vetrina. Allegri li ha testati nei tre match giocati con Chivas, Barcellona e Real Madrid e da tutti e due ha avuto risposte positive. Idem giovedì nell’amichevole in famiglia, quando si sono alternati in campo, fornendo indicazioni utili per il primo test ufficiale della stagione.

Max contro l’Under 23 è partito con lo stesso centrocampo di Real-Juve, ovvero Locatelli in cabina di regia, Zakaria a destra e Fagioli mezzala sinistra, sulle zolle che avrebbe dovuto calpestare Pogba. Potrebbe essere questo l’assetto della mediana anti Sassuolo, con il ragazzo cresciuto nelle giovanili bianconere che nella scorsa stagione ha messo insieme 33 presenze (e 3 gol) in Serie B in vantaggio sull’omonimo compagno di squadra e di reparto. Il piano B, provato a fine primo tempo (in previsione dell’abituale invasione di campo dei tifosi a inizio ripresa, puntualmente arrivata) prevede Rovella play con Locatelli spostato a sinistra. Anche in questo caso una soluzione già vista in America. Allegri avrà un ultimo match a disposizione per fare esperimenti, la gara con l’Atletico di domani sera a Tel Aviv, e poi ancora qualche giorno per valutare i due ragazzi in allenamento e decidere quale assetto lo convince di più. Oltre al posto da titolare contro il Sassuolo, in ballo c’è anche la permanenza in bianconero per tutta la stagione. Entrambi hanno richieste da diverse squadre ma tutti e due per il momento sono stati bloccati, in attesa di capire se qualcun altro a centrocampo arriverà. Difficile, in caso di sbarco di Paredes, che ci sia posto per tutti, considerando anche Miretti (che ha saltato la tournée causa vacanze per gli impegni estivi con l’Under 21).

Pure in questo caso Fagioli pare un passo avanti: la trattativa per il rinnovo (scadenza 2023) di contratto è arrivata ormai a un punto di svolta, giovedì il suo agente ha incontrato la dirigenza bianconera e l’accordo per il prolungamento fino al 2026 ormai è a un passo. Le parti si rivedranno la prossima settimana per gli ultimi dettagli. Decisiva è stata la volontà del centrocampista, che sa di essere stimato da Allegri ed è convinto di potersi ritagliare un suo spazio. Per Rovella si sono già fatte avanti Salernitana, Monza e Cremonese (che aveva tentato pure Fagioli). Per ora non si muove, negli ultimi giorni di mercato si vedrà.

Precedente Tameze al Milan?/ Calciomercato news, Onyedika e Sissoko le alternative a centrocampo Successivo Rassegna - As, Lewandowski: "Real, ti aspetto"

Lascia un commento