Un altro Borussia per Guardiola: sfida Dortmund per il trattore City. E i precedenti…

Quarti di Champions : il Manchester City ha vinto sette partite su otto in questa edizione, con un pareggio. Due precedenti tra le due formazioni: un pari e un successo dei tedeschi

Sul cammino europeo di Pep Guardiola, saldamente al comando in Premier League e con il sogno Champions sempre più vivo, c’è il Borussia Dortmund. Quarti di finale tutti da gustare: il Manchester City ospita i gialloneri nel match d’andata, fischio d’inizio in programma martedì 6 aprile alle 21. Il ritorno è in programma dopo poco più di una settimana, mercoledì 14 aprile sempre alle 21.

TUTTO FACILE

—  

Il cammino europeo del Manchester City è stato fino a questo momento praticamente esente da insidie. Un po’ come in campionato, d’altronde. La formazione di Guardiola ha chiuso il girone con 16 punti in sei giornate, che tradotto significa cinque vittorie e un pareggio: l’unica squadra capace di fermare gli inglesi è stato il Porto, con lo 0-0 in Portogallo nella penultima giornata. Agli ottavi di finale, il City si è sbarazzato senza grossi problemi dell’altra Borussia, il Moenchengladbach: doppio 2-0 per il Manchester con quattro marcatori diversi.

CON TERZIC

—  

Anche il Dortmund, così come i Citizens, ha chiuso il proprio girone al primo posto: ne sa qualcosa la Lazio, che si è qualificata alle spalle dei gialloneri prima di essere eliminata agli ottavi dall’ingiocabile Bayern Monaco. Gli uomini di Terzic, che ha sostituito Favre a stagione in corso, hanno avuto la meglio sul Siviglia negli ottavi di finale: 3-2 per i tedeschi in trasferta nel match d’andata, 2-2 al ritorno con gli andalusi che hanno recuperato lo svantaggio di due gol ma non sono riusciti a portare il discorso qualificazione ai supplementari.

PRECEDENTI

—  

Manchester City e Borussia Dortmund si sono affrontate solamente due volte nella loro storia in match ufficiali, nella fase a gironi della stagione 2012/13: 1-1 in casa degli inglesi (vantaggio di Reus e pareggio di Balotelli nel finale su rigore) e 1-0 per il Dortmund in Germania grazie alla rete segnata da Schieber. In quell’edizione, il Borussia allora allenato da Jurgen Klopp arrivò fino in finale ma fu sconfitto dal Bayern Monaco, 2-1 con gol di Robben nel finale.

Precedente Zaccheroni interviene nel dibattito: "Costruzione dal basso? Io vedo…" Successivo Manchester United, vittoria in rimonta con il Brighton: a segno Rasfhford e Greenwood

Lascia un commento