Udinese, Sottil: “Il passato ora non conta. Success e Beto in avanti funzionano”

Domani alle 20,45 si torna in campo e i bianconeri dovranno sfidare una squadra pronta come l’Empoli di Zanetti. Ecco la conferenza stampa

Il tecnico bianconero sta preparando la squadra verso il prossimo incontro di campionato dopo la sosta per il Mondiale. Un match difficile, pieno di incognite e soprattutto fondamentale per tornare alla vittoria che manca ormai a Udine da più di due mesi. A 24h dall’incontro ha fatto il punto proprio Andrea Sottil in conferenza stampa. Ecco le parole del tecnico in vista della partita.

“Abbiamo svolto il lavoro con grande intensità, serenità e con il corretto contributo mentale, il giusto mix con il quale mi piace lavorare per essere pronti. Abbiamo recuperato tutta la rosa e questo è importante“. Queste le prime parole dette in conferenza stampa dal tecnico dell’Udinese, Andrea Sottil, alla vigilia del match casalingo di domani sera contro l’Empoli, primo impegno del 2023 e soprattutto prima gara dopo la lunga pausa per il Mondiale. “Sarà interessante vedere come la squadra approccerà alla partita dopo questa sosta. Non è stato semplice per l’aspetto mentale e fisico. Domani inizia un nuovo campionato, si inizia a fare sul serio, davanti ai nostri tifosi con i tre punti in palio. Dobbiamo essere pronti“.

Il punto sugli infortunati

—  

Il mister ha poi proseguito analizzando la situazione infermeria: “Deulofeu è l’unico giocatore ancora da valutare. La coppia d’attacco Beto-Success comunque si compensa magnificamente, vivono bene la simbiosi, come ho già detto in passato. Isaac è più un regista avanzato, in grado di innescare le sponde e fornire assist incredibili. Beto è il classico attaccante da area di rigore in grado di attaccare la profondità. Ho visto crescere tanto la loro sintonia nelle ultime amichevoli. Gli altri giocatori recuperati stanno bene, è chiaro che dovranno mettere qualche minuto in più nelle gambe“. Di fronte l’Empoli di Zanetti, Sottil ha stima per il collega e grande rispetto per la squadra azzurra che “è molto ben allenata e organizzata, con una propria identità e giocatori frizzanti che giocano un calcio totale, con attaccanti pungenti in grado di attaccare bene gli spazi.“. Infine Sottil avvisa i suoi: “Quello che è stato fatto nella prima parte di campionato non dobbiamo più nominarlo o ricordarlo, ormai è passato.Viviamo il presente per essere affamati e competitivi“. Cambiando rapidamente discorso, non perdere tutte le ultime sull’affare di mercato completato nel corso della giornata appena passata. Bram Nuytinck è un nuovo giocatore della Sampdoria. Ecco tutti i dettagli su questo affare <<<

Precedente Ambiziosa e un po' surreale, ecco la presentazione di Ronaldo: "Non è la fine della mia carriera" Successivo Wanda Nara, altro video bollente: i social s'infiammano

Lascia un commento