Udinese, Samardzic e Nestorovski suonano la riscossa. Bijol e Pereyra in grossa difficoltà

Fischio d’inizio alle ore 12.30 al Gewiss Stadium di Bergamo per la partita della quindicesima giornata di Serie A

La quindicesima giornata di Serie A prevede sei partite per la domenica di campionato: Atalanta-Inter è l’anticipo dell’ora di pranzo, con fischio d’inizio alle ore 12.30 al Gewiss Stadium di Bergamo. Dirige l’incontro Daniele Chiffi della sezione di Padova, assistenti Baccini e Colarossi con Manganiello come quarto uomo. Al Var ci sarà Di Paolo, assistito da Muto.

Come ci arriva l’Atalanta

—  

Ci arriva in un momento di difficoltà, con Gian Piero Gasperini che ha vinto solamente una partita delle ultime quattro di campionato giocate. Ovviamente il big match domenicale ha un sapore e un peso diverso, ma il rischio è che i recenti scivoloni possano pesare sul morale e la fiducia dei bergamaschi. Un ulteriore k.o., però, peserebbe seriamente sulla classifica della Dea e sull’obiettivo del quarto posto in Serie A.

Come ci arriva l’Inter

—  

Il pirotecnico 6-1 sul Bologna ha ridato entusiasmo e sorrisi al gruppo allenato da Simone Inzaghi, anche se aver perso contro la Juventus una settimana fa continua a fare male. È il sesto big match del campionato interista e ancora i nerazzurri sono alla caccia del primo punticino negli scontri diretti. Poi i 7 convocati potranno cominciare a pensare al Mondiale in Qatar senza sensi di colpa.

Dove vedere Atalanta-Inter

—  

Atalanta-Inter sarà trasmessa in diretta da Dazn eSky, sui canali Sky Sport Calcio (numero 202 e 240 satellite), Sky Sport 4k (numero 213 del satellite), Sky Sport Uno (numero 201) e Sky Sport (numero 251 e 271 del satellite) con telecronaca di Maurizio Compagnoni, affiancato da Luca Marchegiani. Su Dazn la telecronaca sarà invece affidata a Ricky Buscaglia, con commento tecnico di Massimo Gobbi. In streaming la partita si può seguire sull’app e sul sito di Dazn e su Now Tv. Diretta testuale su www.gazzetta.it.

Precedente Mou: "Espulsione giusta, mi sono scusato. Belotti? Non era lui il rigorista" Successivo Pafundi illumina l'Udinese, ma vince l'Inter: decide il più piccolo degli Esposito

Lascia un commento