Tudor: “Se ci provi il gol arriva… Felipe Anderson fa tre ruoli in uno”

ROMA – “Non mi sono fatto film prima della partita, ma se uno vuole lo può vedere in diretta. Bello vincere così, con un esterno che entra in area e segna, c’era poco tempo, c’erano tante cose da sistemare, siamo contenti“. Sono le parole dell’allenatore della Lazio Igor Tudor ai microfoni di Dazn dopo il successo ottenuto al 93′ contro la ‘sua’ Juventus: “Marusic come Provedel con l’Atletico? Non esistono destino, fortuna e sfortuna, c’è solo il presente, il lavoro, la concentrazione. Sono contento per i ragazzi, se ci provi il gol arriva. Possiamo crescere nell’attacco alla profondità, nei cross, nelle distanze e nell’intensità. Ci lavoreremo piano piano“.

Su Kamada, Immobile, Anderson e Marusic

Kamada? Daichi ha fatto una gara importante, l’ho già detto e confermo che è adatto a questo calcio, può giocare in mediana e sulla trequarti, controlla la gara, ha intelligenza, voglia di soffrire. Immobile? Sapeva che sarebbe partito fuori, gli avevo parlato ed era giusto premiare la doppietta di Castellanos nella gara precedente. Il mio compito è aiutarli a soddisfare la loro sete di gol. Sono felice anche per come è entrato Ciro. Anderson? Su certe cose posso solo esprimere la mia opinione, che è straordinario sia a livello tecnico sia sulla sua mentalità e capacità fisica. Per me è un giocatore straordinario, oggi ha giocato in tre posizioni. Marusic? Un gol da ala vera, dovevo arrivare io per far capire che non è un terzino basso“, conclude Tudor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Le partite di oggi: il programma di domenica 31 marzo Successivo Fiorentina-Milan 1-2, le pagelle: Leao da togliersi il cappello, Belotti fermato da Maignan

Lascia un commento